Coppa Italia, oltre 1300 biglietti venduti. Modesto: "Stimoli al massimo"

Sono 171 i biglietti venduti nel settore ospiti. Sono tanti i temi toccati dal tecnico Francesco Modesto alla vigilia della sfida.

E’ terminata con 1338 biglietti staccati la prevendita per Cesena-Vis Pesaro: tanti sono i tifosi bianconeri che hanno voluto usufruire della speciale promozione e acquistato così il tagliando a metà prezzo. La vendita riprenderà domenica presso i botteghini dell’Orogel Stadium Dino Manuzzi aperti dalle  18 (ma già dalle 15 quello della tribuna). Sono 171 i biglietti venduti nel settore ospiti. Sono tanti i temi toccati dal tecnico Francesco Modesto alla vigilia della sfida.

COPPA ITALIA. “Arriva un’altra partita vera, con i tre punti in palio, e i nostri stimoli devono essere al massimo. In più giochiamo in casa e mi aspetto che i nostri tifosi vengano anche domenica e non solo quando affronteremo il Milan. La Vis Pesaro? Gioca un 4-3-3, è molto offensiva: mi aspetto un avversario attento, con la cattiveria giusta, e quindi dobbiamo prepararci al meglio”.

LA ROSA. “Sono soddisfatto di quella a disposizione: ci sono due giocatori per ogni ruolo e c’è la giusta competizione. Ogni elemento ha le caratteristiche adatte a questo modulo e ci sono giocatori che, secondo me, possono ricoprire più di un ruolo, e questa è una fortuna per un allenatore. In più è gente che vuole migliorare, lavora sodo e stringe i denti. I ragazzi hanno qualità fisiche e tecniche importanti: tocca a me metterli in condizione di farle vedere: per il nostro modo di giocare, tutti si sentiranno protagonisti”.

SPAL E MILAN. “Affrontare calciatori forti è una sfida per capire se anche i nostri calciatori possono stare a quel livello. Per arrivarci ci vuole una testa a 360°: in serie A la velocità di azione e di pensiero fa la differenza, e il margine di errore è bassissimo. Fare buone prestazioni contro queste squadre aumenta l’autostima e con la Spal ho visto miglioramenti rispetto a Rimini. Ma in generale la squadra può crescere ancora molto e fare bene”.

CORTESI. “Lui si sente un trequartista e fa bene la fase offensiva, mentre in quella difensiva deve lavorare meglio. Io pretendo molto dai miei attaccanti da quel punto di vista e a Rimini ci sono state alcune circostanze in cui lui non l‘ha fatta bene”.

RENDE. “E’ vero, la scorsa stagione abbiamo avuto una flessione ad un certo punto, ma solo nei risultati. Eppure quelle sconfitte ci hanno fatto crescere e infatti alla fine ci siamo ripresi. Quel Rende era una squadra differente dal Cesena ma non mollava mai e dava fastidio a tutti. In tante classifiche eravamo primi: possesso palla, conclusioni nell’area, calci d’angolo e palle inattive. Subivamo anche poco ma spesso gli avversari ci castigavano alla prima occasione. Lì abbiamo fatto un gran lavoro, basti pensare che nei play off contro il Potenza abbiamo giocato con sette ’99 e un ’98. A me piace lavorare con i giovani, trasmettere loro più cose possibile e curare i minimi particolari”.

MENTALITA’ VINCENTE. “Con la Spal abbiamo accettato sempre l’uno contro uno ma la nostra identità non cambia e questa deve essere la nostra forza. So che è rischioso ma a me piace così e, se i miei ragazzi sbagliano, in realtà sbaglio io perché sono io a chiederglielo. Loro non devono porsi limiti ma dare il massimo di quello che sentono di poter dare. La mentalità dev’essere quella di vincere ogni partita perché, se pensi di vincere, la mente si focalizza su quello. Quando vinci stai bene anche con le persone che ti stanno attorno e anch’io posso giocare con i miei figli senza dover nascondere che sono arrabbiato. La vittoria? Quella non me la godo neppure ed era così anche da calciatore. In compenso, quando vinco, in allenamento sono ancora più cattivo”.

Potrebbe interessarti

  • Alla larga dalle mie piante! Come combattere gli insetti dannosi per il giardino

  • Congelare correttamente gli alimenti: buone pratiche per difendere la salute

  • Power nap: 20 minuti per ripartire alla carica

I più letti della settimana

  • Trema la terra: scossa di terremoto, in tanti lanciano l'allarme sui social

  • Violento schianto nella notte in autostrada: due morti e tre feriti

  • Auto contro il new jersey per un colpo di sonno: muore un ventenne, gravissimo l'amico

  • Annullato il concerto di Cristiano De Andrè: "Possibile il rimborso per i residenti"

  • Auto vola fuori strada, anziana portata in ospedale in condizioni disperate

  • Tenta la truffa della banconota da 50 euro in un negozio: ma viene beccata

Torna su
CesenaToday è in caricamento