Campagna segna dopo 30 secondi, il Cesena rifila un tris al Santarcangelo

Contro il Santarcangelo partita dominata in lungo e in largo dal Cavalluccio che torna a + 11 dal Matelica impegnato domenica

Foto Dalmo

Il Cesena supera 3-0 il Santarcangelo in un match senza storia. I bianconeri passano in vantaggio dopo 35 secondi con Campagna e arrotondano il risultato con Tortori e Fortunato. Una vittoria che consente al cavalluccio di tornare a + 11 dal Matelica, che però sarà impegnato domenica ad Avezzano.

Il Cavalluccio affronta il suo primo derby in quattro giorni, mercoledì sara di scena al Morgagni di Forlì. Angelini alla vigilia ha invitato a non sottovalutare gli uomini di Galloppa, di sicuro non aiutati dai problemi finanziari che affliggono il club da tempo. La vittoria manca addirittura dal 14 ottobre, il Santarcangelo è penultimo con 22 punti. Angelini punta sulla trequarti collaudata con Tortori, Fortunato e Alessandro in supporto di Ricciardo, solo panchina per Biondini.

La cronaca

Il Cesena passa in vantaggio dopo 35 secondi con una percussione di Campagna che sfrutta una spizzata di Ricciardo e supera il portiere del Santarcangelo con un pallonetto morbido. Gara subito in discesa per il Cavalluccio. All'8' lampo del Santarcangelo, il tiro di Peroni centra in pieno la traversa. Al 9' il Cesena raddoppia con Tortori che deve solo sospingere il pallone in rete su cross dalla sinistra di Munari. La situazione del Santarcangelo appare calcisticamente drammatica non solo fuori dal campo. Il Cavalluccio è pericoloso ogni volta che si avvicina all'area avversaria. Col passare dei minuti i bianconeri abbassano un po' il ritmo quasi a non voler infierire. Al 34' miracolo del portiere del Santarcangelo su colpo di testa ravvicinato di Noce. Si va a riposo ul 2-0 ma i gol avrebbero potuto essere di più. A fine primo tempo un mazzo di fiori in ricordo di Daniele Basini consegnato da Biondini, la Mare espone uno striscione: "Riposa in pace gigante buono, ci mancherai... Ciao Trulli". C'è tempo anche per premiare Pierluigi Cera, scelto come Leggenda Bianconera.

Il secondo tempo si apre con l'ingresso di Davide Biondini al posto di Capitan De Feudis. All'11' arriva il tris di Jacopo Fortunato che raccoglie un pallone in area e trafigge Battistini con un gran tiro al volo. Ennesimo assist stagionale di Danilo Alessandro. Partita senza storia, al quarto d'ora Angelini richiama anche Ricciardo e Alessandro e inserisce Ciro De Angelis e Zammarchi. Passa qualche minuto e c'è spazio anche per Tonelli e Capellini, i bianconeri iniziano già a pensare al derby di Forlì, in programma mercoledì, in un'atmosfera di festa con la Mare che canta incessantemente. Gli ultimi dieci minuti scivolano via senza particolari emozioni, un sabato di ordinaria amministrazione per il Cesena che raggiunge quota 63 punti e continua la sua marcia inarrestabile verso la promozione.

Potrebbe interessarti

  • Alla larga dalle mie piante! Come combattere gli insetti dannosi per il giardino

  • Il sapore dell'estate: 5 ristoranti in cui assaporare la cucina di pesce a Cesena

  • Power nap: 20 minuti per ripartire alla carica

  • Home staging: come vendere casa in fretta, con un piccolo investimento

I più letti della settimana

  • Violento scontro con il camion, la coppia salta giù dalla moto prima dell'impatto

  • Trema la terra: scossa di terremoto, in tanti lanciano l'allarme sui social

  • Violento schianto nella notte in autostrada: due morti e tre feriti

  • Il terribile schianto mentre andava al lavoro, spezzata la vita del giovane aiuto cuoco

  • Ennesima sciagura stradale: giovane scooterista perde la vita nello scontro con un furgone

  • Si schianta con la moto contro un albero, perde la vita un 48enne cesenate

Torna su
CesenaToday è in caricamento