Tim Cup. Campedelli pensa a come disinnescare Calil

Contro il Crotone l'obiettivo sembra uno solo. E' ben chiaro nella testa del mister che la vittoria fa bene e non solo per passare il turno in Tim Cup



Redazione 17 agosto 2012

Mister Campedelli serra le fila aspettando il Crotone e, prima di dirigere l'allenamento a porte chiuse al Manuzzi, incontra la stampa. Prima di tutto ha ripercorso i minuti della partita con il pro Vercelli e mette il punto interrogativo su Lapadula e Tabanelli. Ha speso buone parole per l'impegno di Malonga che, a detta del mister si è allenato bene. Contro il Crotone l'obiettivo sembra uno solo. E' ben chiaro nella testa del mister che la vittoria fa bene e non solo per passare il turno in Tim Cup.

"I 120 minuti della partita di sabato sono stati tosti - ha ammesso Campedelli -, i ragazzi hanno dato tutto per vincere per cui molti hanno accusato la stanchezza in settimana. Oggi in allenamento valuterò bene le condizioni fisiche ma credo che Tabanelli e Lapadula che hanno qualche acciacco, con ogni probabilità non saranno convocati. Comotto e Ceccarelli hanno possibilità di essere convocati, sicuramente a loro manca un po’ il campo ma sono due ottimi atleti e penso che potranno dare il loro contributo”.

Annuncio promozionale

“Malonga in settimana si è allenato bene, ovviamente in questo momento gli attaccanti a disposizione sono tre, Succi, Graffiedi e Malonga”. “Con il Crotone dobbiamo provare a vincere per avere convinzione in noi stessi, si tratta di una formazione forte che nella scorsa stagione nel girone di ritorno con Mister Drago in panchina ha fatto un percorso davvero importante, si tratta di una squadra molto solida ben affiatata, se devo fare un nome penso che Calil sia il giocatore più pericoloso.”
 

Nicola Campedelli
Cesena calcio

Commenti