I protagonisti della scalata in Serie C in Comune, "Con la testa siamo già al futuro"

Giocatori,staff tecnico e dirigenti celebrati in Comune. Il sindaco: "Società sana, già si pensa al futuro"

Foto Dalmo

Il Cesena calcio al gran completo è stato ricevuto in Comune, a fare gli onori di casa il sindaco Paolo Lucchi e l'assessore Christian Castorri. C'è da festeggiare una meritata promozione in serie C. "Abbiamo organizzato un evento sobrio, siamo già con la testa al futuro - esordisce il sindaco Lucchi - da sindaco ho festeggiato due promozioni in A ma questa ha un sapore particolare, la sentiamo più nostra".

"Siamo caduti e ci siamo rialzati - prosegue Lucchi - il Cesena torna ad essere la 'nazionale' della Romagna. I tifosi sono il patrimonio collettivo di questa società. In poco tempo siamo riusciti a passare dal nulla a una società nuova, che è sana e che fa ben sperare per il futuro". Il sindaco fa anche un plauso ai giornalisti: "Sono stati anche un po' tifosi, hanno raccontato con passione questo percorso". A Palazzo Albornoz presenti tutti gli 'eroi' della promozione, i calciatori al gran completo, mister Angelini, il presidente Patrignani e tutta la dirigenza.

L'assessore Christian Castorri ricorda "gli 80 anni di storia del Cesena, 13 campionati di serie A, Cesena è al 32esimo posto nel ranking di tradizione calcistica. La serie D era un peso che siamo riusciti a levarci".

Il presidente del Panathlon Cesena Dionigio Dionigi sottolinea: "Quando Paolo Lucchi mi ha chiesto di dare una mano, non ho esitato un attimo a dire sì, c'era da riportare il Cesena a certi livelli, è stato fatto un miracolo". Il presidente del Cesena Corrado Augusto Patrignani rimarca l'importanza di Bruno Piraccini: "E' stato fondamentale come tutti gli imprenditori che hanno creduto nel progetto, senza di loro non saremmo qua. Complimenti anche al mister che ha saputo reggere la pressione, che fa parte della Cesena calcistica".

Il capitano Beppe De Feudis: "Quest'estate eravamo un'embrione, ora siamo diventati grandi e camminiamo con le nostre gambe". La chiusura finale è del sindaco Lucchi: "Siamo una città che non molla e quando cade, riparte". Ai protagonisti della promozione è stata consegnata una pergamena celebrativa, poi la festa si è spostata in Piazza della Libertà, dove la squadra ha raccolto l'abbraccio dei tifosi.

VIDEO Lucchi: "Sugli abbonamenti i tifosi sono stati di parola"
 

Potrebbe interessarti

  • 13 utilizzi del bicarbonato di sodio che ancora non conoscete

  • Il "metodo 333" per un guardaroba ordinato e completo di tutto

  • Pesciolini della carta: cosa sono e come liberarsene

  • Aspettare tre ore prima di fare il bagno dopo mangiato: tutta la verità

I più letti della settimana

  • Dopo la strage di via Dismano un altro dramma stradale: un morto e tre feriti in uno scontro frontale

  • Auto travolge un corridore: è grave. Ferito identificato dopo l'appello sui social

  • E' un'estate di sangue, nuova tragedia: centauro cesenate perde la vita

  • Incidente in un allevamento durante le operazioni pulizia: un morto

  • Salta la fila, urta una bimba e lo insulta. Scoppia la lite con ceffone

  • Il Cesena e il Rotary piangono Maurizio Borghetti: l'imprenditore con la passione dei viaggi e del calcio

Torna su
CesenaToday è in caricamento