homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Brandao scalpita: "Basta problemi fisici, pronto a combattere"

"Subito rassicurazioni sulle sue condizioni fisiche "Sto bene, ho recuperato dall'infortunio". A 16 anni ha trafitto con un goal di testa il Porto di Mourinho

Nel pomeriggio di giovedì, Gonçalo Jardim Brandao ha incontrato la stampa al Centro Sportivo " Rognoni" di Villa Silvia prima di scendere in campo per l'allenamento pomeridiano sotto un sole cocente. Subito rassicurazioni sulle sue condizioni fisiche ”Sto bene, ho recuperato dall'infortunio, a Parma sono sempre stato a disposizione del Mister e non ho mai avuto problemi al tendine". Il giocatore, che brilla per la sua capacità di adattarsi a diversi ruoli, ha particolarmente apprezzato gli allenamenti sulla sabbia.

"Mi sono trovato benissimo, - ha detto - è stata una belle sorpresa, in Portogallo da giovane avevo svolto degli allenamenti sulla sabbia, qua inizialmente avevo qualche dubbio ma poi mi sono trovato veramente bene. Si tratta di un allenamento molto intenso che permette di recuperare dai problemi muscolari".

Qualche idea e buon proposito sul campionato che verrà:  "Io nell'ultimo anno di B a Siena sono rientrato solo per le ultime partite ma ho seguito tutto il campionato, ho capito che è molto duro in cui non vince sempre la squadra più dotata tecnicamente, ma conta molto la squadra".

E nel suo curriculum può vantare un trofeo di tutto rispetto. "Ho esordito a Lisbona in Serie A (Belenenses Ndr) a 16 anni con un goal di testa contro il Porto di Mourinho, poi ho fatto esperienza in Inghilterra e poi sono arrivato in Italia a Siena. Tra tutti i campionati che ho avuto modo di giocare penso che quello italiano sia il più difficile".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Alberi della Malatestiana, chiusa la petizione: 5.250 firme per salvarli dai tagli

    • Cronaca

      Malore in spiaggia per il caldo torrido, si accascia a terra e muore

    • Cronaca

      Piazza della Libertà, un concorso di idee per l'area ludica destinata ai bambini

    • Cronaca

      Sversamento abusivo nel Pisciatello: al lavoro per contenere l'inquinamento

    I più letti della settimana

    • Al Comandini gli studenti boicottano l'esame di qualifica e disertano in blocco

    • Savignano, quattro auto bruciano nel cuore della notte

    • Violento schianto auto-moto in centro: "volo" di 20 metri per un centauro

    • Tamponamento tra due auto: diversi feriti, tra cui tre bimbi piccoli

    • San Giovanni, guida agli eventi e alle novità della quattro giorni di "Cesena in fiera"

    • Bancomat sradicato e forzato dalla banda specializzata: grosso bottino

    Torna su
    CesenaToday è in caricamento