Allo Stadio del Rugby di Cesena il Romagna ritrova il successo

Concluso il girone di andata, il campionato ora si ferma per la domenica di Pasqua: si riparte il 3 aprile, quando il Romagna sarà impegnato in un altro appuntamento casalingo con il Vasari Arezzo.

Allo Stadio del Rugby di Cesena il Romagna ritrova il successo e porta a casa il bottino pieno dalla partita con il Livorno Rugby: è una vittoria al cardiopalma quella che i galletti strappano alla formazione toscana, trovando proprio allo scadere di un match combattutissimo la meta che vale il 29-28 finale e che ribalta un risultato che sembrava ormai indirizzato a favore degli ospiti. Quello tra Romagna e Livorno è un confronto combattuto punto a punto e sempre in bilico nello score, ma alla fine sono i galletti a spuntarla e ad assicurarsi 5 punti preziosi per tornare a muovere la propria classifica e chiudere con un risultato positivo il girone di andata di questa fase promozione.

Nella giornata in cui Emanuele Cossu festeggiava davanti al pubblico di casa le 200 partite con il Romagna, traguardo raggiunto domenica a Pesaro, è proprio il capitano a mettere la firma sulla meta (la 30° in carriera) che dopo appena 1 minuto sblocca il punteggio e porta i romagnoli avanti per 7-0 dopo la trasformazione di Righi. Il Livorno non ci sta e dopo aver mancato un calcio di punizione, prima pareggia i conti al 18’ con una meta trasformata e poi si porta in vantaggio grazie a un calcio piazzato che questa volta Rolla indirizza tra i pali. La reazione dei padroni di casa è immediata e al 25’ ci pensa Paganelli a mettere a segno la meta del raddoppio e un nuovo controsorpasso per 12-10. L’intensità in campo cresce e ad approfittarne sono gli ospiti, che alla mezz’ora di gioco guadagnano altri tre punti da calcio piazzato e possono chiudere il parziale avanti per 13-12 e in superiorità numerica per il giallo a Gollinucci.

L’avvio della ripresa è invece nel segno del Romagna, che all’8’ trova con Grassi la terza meta della giornata, ben trasformata da Righi. Il Livorno si dimostra un avversario tenace e capace di mettere in difficoltà i galletti, che intanto sono nuovamente in 14 per l’ammonizione a Donati. È il neoentrato Sforza a mettere a segno una personale doppietta che nella fase centrale della ripresa sbilancia lo score a favore dei toscani, nonostante siano loro in questa fase del match a trovarsi in inferiorità numerica dopo il rosso al pilone Tangredi. Anzi al 34’ un altro calcio di punizione mandato tra i pali dal solito Rolla complica le cose per i galletti, che si trovano indietro per 19-28, per la prima volta nel corso del match al di sotto del break dei 7 punti. Ma le emozioni non sono finite e nei cinque minuti finali si concretizza la rocambolesca rimonta del Romagna, che approfitta nel migliore dei modi della doppia superiorità numerica in campo (ammonito anche Bufalini): se al 37’ un calcio di punizione è prezioso per riaprire le sorti dell’incontro, la meta che Donati mette a segno proprio allo scadere è pesantissima, e lo è ancor di più la trasformazione che Righi manda tra i pali, ribaltando definitivamente il match sul 29-28 a favore dei galletti. Concluso il girone di andata, il campionato ora si ferma per la domenica di Pasqua: si riparte il 3 aprile, quando il Romagna sarà impegnato in un altro appuntamento casalingo con il Vasari Arezzo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinse 500mila euro al gratta e vinci, ora apre un'osteria "come quelle di una volta"

  • Lastre di cemento si staccano dal cavalcavia e si forma un buco di un metro e mezzo: E45 chiusa

  • Incubo per una 11enne: entra in casa e si trova di fronte i ladri

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • La colpisce con lo specchietto mentre cammina sul ciglio della via Emilia: anziana ferita

  • Scirocco e alta marea a Cesenatico, gli stabilimenti spariscono. "Acqua in strada a Valverde"

Torna su
CesenaToday è in caricamento