Al Carisport passa Ozzano: sconfitta agrodolce per i Tigers

I Tigers chiudono con un 17/50 dal campo che viene alleviato solamente dalle notizie che arrivano da Vicenza. I veneti infatti battono 72-71 Milano e la Amadori potrà ora difendere il secondo posto sabato prossimo a Padova.

Sconfitta agrodolce per i Tigers che si congedano dal Carisport incassando la sola seconda sconfitta stagionale fra le mura amiche, ma trovano in Vicenza una preziosa alleata che tiene la Amadori in corsa per il secondo posto. Il primo è assegnato ad Orzinuovi con 40 minuti di anticipo sulla chiusura della regular season. In evidenza Battisti con 13 punti e Papa, che cattura ben 14 rimbalzi. Tigers dai due volti nel primo tempo. Nei primi dieci minuti, mentre Ozzano si incaponisce in una sterile gara da 3 punti, mentre la Amadori mette in campo l’approccio perfetto. Battisti è un rebus per la difesa emiliana e segna un 3/4 da 2 che, unito al 2/2 di Frassineti dall’arco, porta Cesena al 18 – 7 a 2’47’’ dal primo mini intervallo costringendo coach Grandi al time out. Qui qualcosa si inceppa per i Tigers che prima incassano un parziale di 2-6 a chiudere il primo quarto sul 20-13 e poi smettono di segnare. Ne approfitta Ozzano che comunque grazia i padroni di casa senza approfittare pienamente di una Amadori che prende a realizzare solamente a 4’33’’ dall’intervallo lungo. Sacchettini infila da sotto ma poi sbaglia il libero aggiuntivo ed è 22-16. Poco dopo Corcelli realizza da 3 il -1 esterno. Cesena continua a farsi preferire in difesa. Di Sacchettini e Battisti gli unici due acuti offensivi per i Tigers che a 36’’ subiscono il 2/2 di Dordei dalla linea della carità e si va al riposo sul 28 pari. Il canovaccio rimane inalterato per l’intero secondo tempo con il terzo quarto che replica l’8-15 del secondo ed Ozzano che nell’ultimo quarto prende coraggio e si trova anche sul +20. Cesena non riesce a trovare il bandolo di una matassa intricatissima con coach Di Lorenzo che non riesce a mescolare le carte per trovare la giusta alchimia. I Tigers chiudono con un 17/50 dal campo che viene alleviato solamente dalle notizie che arrivano da Vicenza. I veneti infatti battono 72-71 Milano e la Amadori potrà ora difendere il secondo posto sabato prossimo a Padova. Amadori Tigers Cesena –

Sinermatic Ozzano 54 - 67 (20-13; 8-15; 8-15; 18-24) Amadori Tigers Cesena: Ferraro, Dagnello 4, Trapani 5, Rossi NE, Battisti 13, Papa 9, Dell’Omo NE, Frassineti 8, Raschi 2, Poggi NE, Sacchettini 6, Brkic 7. All.: Giampaolo Di Lorenzo. Ass.: Rober to Villani. Sinermatic Ozzano: Salvardi NE, Folli, Morara 9, Chiusolo 4, Mastrangelo 5, Corcelli 12, Galassi 16, Giannasi NE, Ranocchi 5, Klyuchnyk 7, Dordei 6, Agusto 3. All.: Federico Grandi. Ass.: Luca Pizzi e Andrea Tattini.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinse 500mila euro al gratta e vinci, ora apre un'osteria "come quelle di una volta"

  • La notte trasgressiva a tre col transessuale finisce a sassate: nei guai coppia di fidanzati

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • Savio in piena, frane in collina ed allagamenti in riviera: il maltempo fa paura

  • La colpisce con lo specchietto mentre cammina sul ciglio della via Emilia: anziana ferita

  • Scirocco e alta marea a Cesenatico, gli stabilimenti spariscono. "Acqua in strada a Valverde"

Torna su
CesenaToday è in caricamento