← Tutte le segnalazioni

Altro

La segnalazione di un cesenate: "In città l'aria è cambiata..."

Da ormai alcuni anni a Cesena l'aria è cambiata, non lo sta dicendo un vecchietto, bensì un ragazzo di 35 anni che avendo sempre vissuto e lavorato nella tranquilla Cesena, si rende conto di come le persone siano più timorose e insicure in quella che fino a pochi anni fa era un altra e ben diversa realtà

Forse la mancanza di lavoro, la crisi e l' arrivo anche nelle nostre zone di gente che vive di espedienti e senza tanti scrupoli ha fatto sì che le zone meno protette, controllate e trafficate (periferie e campagne) siano in molti casi lasciate nelle mani del Signore.

L' amministrazione comunale, la questura, la prefettura e tutti quelli addetti alla nostra sicurezza e che stipendiamo ogni santo mese purtroppo stanno fallendo di anno in anno il loro primo dovere che è quello di salvaguardare la nostra sicurezza sia di chi risiede in piazza del popolo e sia di chi invece abita al confine con la vicina Cesenatico ! 

Da qualche settimana sentiamo parlare di nuove tecnologie (telecamere) per controllare meglio la delinquenza ed evitarne il suo dilagare....vorrei chiedere agli addetti alla sicurezza e al Comune che stanno lavorando a questo costoso (ancora soldi) progetto per Cesena sicura, come intendono realizzarlo perchè se pensate che aggiungere due telecamere in centro (ce ne sono già) e metterne altre due in campagna (coprirebbero tutte le zone ??...magari !) bastino a fare stare più tranquilli i residenti ho paura che per i cittadini cambierà molto poco se non passare ogni tanto davanti a qualche VIGILE (non umano) occhio   !! 

Un Cesenate speranzoso.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • sig. gabriele buongiorno vedo che è riuscito a svegliarsi da un lungo sonno e, abbandonato il mondo dei sogni, si ritrova in una realtà molto diversa dalla romagna laboriosa, risparmiatrice a fronte di sacrifici, una terra curiosa ed ottimista. da molto tempo le persone hanno imparato a stringere la borsa sotto braccio e controllare più volte se la cerniera è ancora chiusa, se il fondo non è stato tagliato. case come prigioni, sbarre alle finestre, allarmi, telecamere, cani da guardia. caro "ragazzo" di 35 anni, cesenate speranzoso adesso cosa intendi fare? riassopirti nel torpore della coperta ancora intonsa di sogni, illusioni, SUGGESTIONI di ipnotici oratori? oppure ora che ti sei svegliato deciderai di rimanere un uomo attivo, consapevole e capace di usare la ragione per CAMBIARE un filo illogico che ci impicca e ci strozza tutti quanti. forse è arrivata l'ora di dire la verità. che abbiamo cambiato, ma abbiamo cambiato in peggio. che siamo andati oltre, non abbiamo più una GIUSTA misura. ormai i delinquenti hanno basi solide in tutto il territorio, non sono più "di passaggio", conoscono le stradine i luoghi paesaggistici migliori dove sono le belle case, dove sono le belle cose. hanno sul posto chi li accoglie, chi li nasconde, chi ci fa affari, chi gli indica dove, come, quando ..... ormai hanno la cittadinanza, gli paghiamo le bollette, gli paghiamo la sanità e gli studi ai figli. sig. ragazzo di 35 anni gabriele la sua è una preghiera, una invocazione, una supplica. a chi rivolge la sua speranza? al vigilino urbano? ai stipendiati del posto ultrafisso? le risponderanno che la sua è una errata percezione e che probabilmente è paranoico, forse malato mentale oppure uno stregone o un gufo. lei chiede un cambiamento, un diverso atteggiamento ed approccio su alcune materie, pensa che questa amministrazione sia in grado di assecondarla? pensa che questo governo sia in grado di attuare il cambiamento che lei desidera? può continuare a sperare, a dormire .... oppure coraggiosamente rimanga sveglio ed impari a non farsi ipnotizzare da tante messe cantate o sciocchezze pseudo-umanistiche. buon 2016 gabriele

  • Caro Gabriele beato te che sei ancora speranzoso, ma tutta questa nuova gente che arriva dovrà pur campare. Gli hanno fatto credere che qui c'è il paradiso terrestre e quindi loro vengono qua non perché fuggono da guerre (pochissimi), ma a caccia di benessere a buon mercato, invitati da buonisti che amano fare la beneficenza coi soldi nostri. Hai voglia a cercare sotterfugi per aumentare la sicurezza!!! Il danno più grosso poi e altro, i nostri figli "disposti a fare qualsiasi lavoro", ma che vedono svanire ogni speranza a causa loro e non della crisi visto che abbiamo 3,5 milioni di disoccupati a fronte di 6 mil di extracomunitari occupati regolari più tutti quelli sconosciuti. Problema non solo per il posto di lavoro, ma in particolare per l'inflazione del degli stipendi sottoposti a concorrenza spietata e molto spesso sleale. Il famoso potere operai è tornato indietro di secoli, oramai per campare devi fare lo schiavo o il ladro. Chi per puro interesse o per semplice ingenuità, hanno sfasciato il futuro dei nostri figli spianando la strada a scontri sociali che immagino senza precedenti. Io non sono più speranzoso, ma tristemente rassegnato a questo lozzo.

Segnalazioni popolari

  • Torre del Moro, l'indignazione di un cittadino: "Chili di pane gettati nel cassonetto"

  • Erba alta in via Certaldo, la segnalazione di una lettrice

  • In via Misano il ritorno de "La festa della Via"

  • Borello, la segnalazione di un cittadino: "Degrado sempre più preoccupante"

Torna su
CesenaToday è in caricamento