West Nile Virus, Regione in testa per numero di casi: "Serve un piano straordinario"

Lo chiede Daniele Marchetti della Lega nord, che in un'interrogazione porta l'attenzione sul tasso di infezione in Emilia-Romagna, prima in Italia per numero di casi

Un piano straordinario di disinfestazioni definitive e più soldi ai Comuni per contrastare la diffusione del virus West Nile. Lo chiede Daniele Marchetti della Lega nord, che in un'interrogazione porta l'attenzione sul tasso di infezione in Emilia-Romagna, prima in Italia per numero di casi. Dal 15 giugno al 27 agosto di quest'anno, in Emilia-Romagna sono state testate 339 persone per sospetta malattia, delle quali 122 sono risultate positive. "Un dato interessante dal punto di vista epidemiologico e che conferma la grande diffusione del virus", spiega il consigliere Ln.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Lo stesso assessore regionale alla Sanità - sottolinea l'esponente del Carroccio - ammettendo che molti sindaci hanno temporeggiato nella disinfestazione, spiega la necessità di essere più efficaci in una lotta che deve essere più radicale non sui soggetti adulti delle zanzare, ma sulle larve per produrre anche meno danni ambientali". Nonostante- si legge nell'atto- l'assessore rassicuri dicendo che la situazione è sotto controllo e affrontabile prendendo semplici precauzioni, Marchetti interroga la giunta per sapere se stia "pensando a un piano straordinario di disinfestazioni definitive, dato che il problema è presente nella nostra regione ora". Inoltre chiede se i Comuni ella Città Metropolitana di Bologna non abbiano bisogno di "più soldi per poter intervenire efficacemente", se usciranno dall'emergenza e se saranno "destinati aiuti mirati considerato il tasso di infezione e le morti collegate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tragedia sullo scooter, riconosciute le salme di Donato e Asia: si cerca un testimone oculare

  • La tragedia sullo scooter, l'amore per la figlia e la passione per il Maggiolino: "Donato era solare e allegro"

  • Il 15enne positivo al virus, l'ansia serpeggia in città: partita la prima tranche di tamponi

  • Il 15enne positivo al virus, Spiaggia 23: "I dipendenti tutti negativi, trattati come appestati"

  • Grandine come piccole pesche, l'azienda agricola conta i danni: "Dopo 3 mesi chiusi non ci voleva"

  • Scongiurato il 'focolaio' a Cesena, il nuovo caso non collegato al 15enne: è uno straniero del Cas

Torna su
CesenaToday è in caricamento