Per la lotta contro il diabete torna la "Zuppa che fa del bene"

Già dal fine settimana scorso e per tutti questi giorni sono la “zuppa che fa del bene” è passata tra le mani di centinaia di persone, ma il clou dell’evento sarà questo fine settimana

Per il quarto anno di fila questo fine settimana i volontari dell’associazione Diabete Romagna riempiranno le piazze e i supermercati della Romagna con la “zuppa che fa del bene” il prodotto solidale simbolo per Diabete Romagna della solidarietà per la Giornata Mondiale del Diabete che ricorre in questi giorni. Già dal fine settimana scorso e per tutti questi giorni sono la “zuppa che fa del bene” è passata tra le mani di centinaia di persone, ma il clou dell’evento sarà questo fine settimana. Sono decine le postazioni in Romagna in cui i volontari saranno presenti per far conoscere al pubblico cosa significa convivere con una patologia cronica e per chiedere un aiuto per sostenere tutti quei servizi necessari ad una persona con diabete per gestire una patologia così complessa. 

Finché infatti non verrà trovata una cura definitiva per il diabete figure come il dietista, il podologo, lo psicologo, l’insegnante di attività motoria sono necessarie per gestire al meglio una patologia che può portare a gravi complicanze a carattere sistemico e che per essere gestita richiede che un organo, il cervello, sostituisca un altro organo che non funziona più, il pancreas. L’insulina è un farmaco salvavita, ma le cui dosi vanno calibrate alla goccia per non portare a conseguenze irreversibili. Per questo l’associazione Diabete Romagna in questi anni ha costruito un intero staff di professionisti, 14, che operano in supporto al personale ospedaliero nei reparti di diabetologia degli Ospedali di Forlì, Cesena e Rimini, e sul territorio con corsi di attività motoria adattati alla patologia e con l’unico servizio di assistenza medica domiciliare presente in Italia e dedicato alle persone con diabete non autosufficienti. 

Tutti questi servizi sono finanziati interamente dalla generosità dei suoi volontari e sostenitori sempre in prima fila quando si tratta di aiutare chi nella vita non ha avuto possibilità di scelta. La Giornata Mondiale del Diabete è una delle occasioni in cui si esprime al meglio questa solidarietà e che vede impegnate decine di volontari in decine di postazioni in Romagna in cui chi vorrà potrà conoscere meglio le attività dell’associazione e offrire una donazione in cambio della ormai tradizionale e simbolica “Zuppa che fa del bene”. Testimonial della campagna Roberto Mercadini e Beatrice, che convive con il diabete dall’età di due anni e il cui sorriso sa dare forza anche ai più grandi.

Quest’anno inoltre il territorio romagnolo, che in molteplici occasioni sostiene l’impegno dell’associazione, è stato ulteriormente un protagonista solidale. Hanno dimostrato il loro supporto alle persone con diabete del territorio romagnolo in occasione della Giornata Mondiale del diabete, oltre agli amici di sempre, Misericordia di Sarsina, Lions Club, Bugli e Rossi assicurazioni Generali Italia, Credito Cooperativo Romagnolo, Associazione Il Molino e la Pro Loco di Coriano, anche delle nuove realtà come la Confcommercio Cesenate, Eataly di Forlì, Gemos, la Pro Loco di Meldola e Rotary Valle del Savio.

Dove saranno i volontari

Cesena
Piazza del Popolo – sabato (8.30-12.30)

Cesenatico
Famila – Statale Adriatica, 2100 – sabato (14.00-18.00)

Sarsina
Piazza Plauto – sabato e domenica (8.30-19.00) con possibilità di “controllo glicemia” in collaborazione con Misericordia di Sarsina

Potrebbe interessarti

  • Borghi di Romagna: i 4 più belli

  • 13 utilizzi del bicarbonato di sodio che ancora non conoscete

  • Pesciolini della carta: cosa sono e come liberarsene

  • Meduse: verità e falsi miti su come rimediare alle loro punture

I più letti della settimana

  • Tragico incidente in via Dismano: quattro morti, tra loro due fratelli minori

  • Dopo la strage di via Dismano un altro dramma stradale: un morto e tre feriti in uno scontro frontale

  • "Riportata in vita dai medici col mio bimbo in grembo", la storia di Annalisa

  • Scene da panico a Valverde: colpisce un taxi e due auto e prova a scappare, arrestato

  • Schianto alla rotonda, auto travolge un corridore: è grave. La Polizia Locale lancia un appello sui social

  • In tanti in Piazza della Libertà per Scamarcio: "Onorato di essere qui"

Torna su
CesenaToday è in caricamento