In sei mesi oltre 19mila euro di beni e attrezzature in dono all'Hospice

L’Hospice di Savignano sul Rubicone, punto di riferimento locale della rete di cure palliative dell’Ausl della Romagna, dispone di 14 posti letto

Grazie alla grande generosità delle associazioni del territorio e cittadini, ancora una volta il Servizio Cure Palliative e Hospice di Savignano sul Rubicone ha potuto beneficiare in questi primi sei mesi dell’anno di una serie di donazioni in beni e attrezzature del valore complessivo di oltre 19mila euro. Nel dettaglio, oltre a numerose donazioni di singoli cittadini, l’associazione Volontari e Amici Ior Forlì ha donato 29 tende da finestra del valore di oltre 5400 euro e 10 stampe litografiche di Adriano Maraldi del valore di 7mila euro. Lo stesso artista Adriano Maraldi ha devoluto una sua opera pittorica intitolata “Volo del gabbiano sul Mare” del valore di 4.500 euro. E’ del Centro per i Diritti del Malato Natale Bolognesi Onlus la donazione comprendente  12 piumini invernali, un videoproiettore e un computer portatile del valore complessivo di oltre 1.500 euro e infine l’Avis sede di San Mauro Pascoli ha devoluto 12 copriletto estivi del valore di circa 500 euro.

Alla cerimonia di ringraziamento, che si è tenuta mercoledì mattina all’Hospice di Savignano, erano presenti tra gli altri, il sindaco di Savignano sul Rubicone Filippo Giovannini, il vicesindaco Nicola Dellapasqua, il direttore dello Ior Fabrizio Miserocchi, il presidente del Centro per i Diritti del Malato Natale Bolognesi Luca Menegatti, il maestro d’arte Adriano Maraldi, la responsabile del Servizio Cure Palliative e Hospice Cristina Pittureri insieme all’equipe e la responsabile del fundraising dell’Ausl Elisabetta Montesi.

L’Hospice di Savignano sul Rubicone, punto di riferimento locale della rete di cure palliative dell’Ausl della Romagna, dispone di 14 posti letto, di cui 2 con tecnologie adeguate per pazienti in ventilazione meccanica 24 ore su 24: 12 camere di degenza singole e 1 camera doppia, dotate di ogni comfort. L’equipe è composta dalla coordinatrice infermieristica Patrizia Soldati, da 8 infermieri, 7 operatrici socio-sanitarie, 4 medici del Servizio Cure Palliative e Hospice (Elena Amaducci, Luca Attilia, Tiziana Parma  e la responsabile Cristina Pittureri), dalla psicologa Laura Cavana dell’Istituto Oncologico Romagnolo (IOR), da volontari dello IOR, dell’AVO, dai Volontari del “Gruppo Emily” di auto mutuo aiuto al lutto rivolti ai familiari e dagli Arte-terapisti. I pazienti accolti in struttura, ad oggi, sono stati oltre 3600. L’Azienda Usl della Romagna e tutti i professionisti "ringraziano sentitamente i donatori per il loro sostegno a favore del Servizio Cure Palliative e Hospice di Savignano con queste preziose donazioni che consentono di migliorare la qualità dell’assistenza e rendere più accogliente e confortevole il servizio".

Potrebbe interessarti

  • Borghi di Romagna: i 4 più belli

  • 13 utilizzi del bicarbonato di sodio che ancora non conoscete

  • Meduse: verità e falsi miti su come rimediare alle loro punture

  • 9 consigli per difendere la casa dai ladri in estate

I più letti della settimana

  • Tragico incidente in via Dismano: quattro morti, tra loro due fratelli minori

  • Dopo la strage di via Dismano un altro dramma stradale: un morto e tre feriti in uno scontro frontale

  • I temporali arrivano, portano chicchi di grandine enormi ed alberi caduti

  • "Riportata in vita dai medici col mio bimbo in grembo", la storia di Annalisa

  • Scene da panico a Valverde: colpisce un taxi e due auto e prova a scappare, arrestato

  • Nelle prossime ore arriveranno i temporali: calo delle temperature e afa spazzata via

Torna su
CesenaToday è in caricamento