Vetrine spente, Casali (PDL): "Un po’ di Vetril per tutti"

Si, proprio il vetril servirà per dare lustro al nostro centro; non affitti? sei il solito borghese che non mette a bene comune la sua proprietà? e allora dai, olio di gomito, sorriso e via a pulire la vetrina dagli aloni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Si, proprio il vetril servirà per dare lustro al nostro centro; non affitti? sei il solito borghese che non mette a bene comune la sua proprietà? e allora dai, olio di gomito, sorriso e via a pulire la vetrina dagli aloni e dallo sporco più resistente (diceva la pubblicità)!!!

E' quello che capiterà ai 110 proprietari delle vetrine spente del centro storico che non saranno in grado di assicurare il decoro; la prossima settimana, diffonde il Comune, incominceranno i controlli per sanzionare i proprietari sporcaccioni; ma ci pensate? Non abbiamo le persone per controllare il nostro territorio e ci mettiamo con i nostri dipendenti comunali a verificare lo sporco delle vetrine? E con le macchie più dure, come faranno i malcapitati a giustificarsi? Serve subito una delibera che richiami tutti i prodotti permessi e utili; hai una incrostazione di calcaree, beh allora usa questo prodotto; hai macchie di unto, beh allora servono i saponi? E per la ruggine che cosa devo usare? Per il legno serve la coppale, per la plastica qualche prodotto rigenerante, poi, ciliegina sulla torta, l'Arbre Magic formato gigante e anche il tuo negozio, vuoto, profumerà.

Questa si che è politica pubblicità progresso!!!!

Mi ferma una anziana proprietaria, dicendomi che lei non può andare a pulire la vetrina del negozio del suo povero babbo; come farò? mi chiede preoccupata. Le dico con tono imperioso: ma come, lei signora non ha letto il codice di convivenza civile? Me ne vado sconsolato sapendo che la battaglia contro lo sporco impossibile verrà persa!!!

Torna su
CesenaToday è in caricamento