Un Macfrut in Piazza della Libertà? Possibile Cesena lancia l'idea

Per Casali di Libera Cesena "si dovrebbe invece pensare ad una manifestazione da svolgere nel centro cittadino, magari in successione temporale all’evento di Rimini e ovviamente molto Frut e poco Mac"

Un Macfrut all'aperto? E l'idea che lancia Possibile Cesena. "Appena terminata Piazza della Libertà non sarebbe male pensare ad un segmento annuale per un Macfrut a Cielo Aperto, invadere le strade della città di odori e sapori - evidenzia il movimento -. Certo per poterlo fare ci vorrebbero la volontà, la capacità e soprattutto la possibilità di confrontarsi, in primis con un assessorato impegnato a tempo pieno in tutto questo. Ci sembra invece che questo sia un grosso limite della politica che amministra la nostra città. Rimbocchiamoci le maniche. Cesena é agricola per vocazione e ne ha tuttora capacità straordinarie".

Il consigliere comunale di Libera Cesena, Marco Casali, promuove l'idea: "Ovviamente non quel Macfrut che attualmente si svolge a Rimini. Per quello il ritorno mi pare purtroppo impossibile anche perché, è giusto segnalarlo, si butterebbe all’ortiche l’ottimo lavoro svolto e consolidato in questi ultimi anni da Piraccini e il suo staff. Si dovrebbe invece pensare ad una manifestazione da svolgere nel centro cittadino, magari in successione temporale all’evento di Rimini e ovviamente molto Frut e poco Mac. La declinazione dovrebbe essere quindi tutta rivolta al consumatore finale e dovrebbe interessare e approfondire il trinomio ortofrutta-nutrizione-salute. Il periodo fra l’altro è anche molto favorevole data la notevole diffusione delle nuove forme di alimentazione e l’evoluzione della disciplina nutraceutica".

"L’esperienza, sia quella operativa di Cesena Fiera e sia di produzione e studi, non penso manchi alla nostra città. Il tema è identitario e lavorandoci nel tempo potrebbe diventare un appuntamento interessante sul quale magari poi veicolare un marchio territoriale - continua Casali -. Non è da escludere poi la creazione di un vero e proprio museo-laboratorio interattivo sull’ortofrutta, che abbia ovviamente carattere prettamente scientifico. Di spazi, soprattutto in centro, ne abbiamo e anche la possibilità di investire sembra che non manchi a questo Comune. Potrebbe essere un ritorno al nostro maggior successo nel mondo. A mio parere non solo è doveroso farlo, per il rispetto della nostra storia, ma sarebbe sicuramente utile al rilancio del nostro centro e a caratterizzare questa città troppo spersonalizzata dalle recenti scelte politiche. Urge però uno spazio di discussione che diventi, aperto, permanente e fuori dallo “stantio” governo (questo si veramente stantio)".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura di San Valentino: giovane si toglie la vita lanciandosi contro un treno

  • Suicidio al liceo, troppa pressione a scuola? L'esperta: "Il risultato non è mai abbastanza"

  • Studente modello del Monti, era appena uscito da scuola: i contorni del dramma in stazione

  • Vuole pagare la macchina per il caffè 3 euro, sostituisce l'etichetta: il trucchetto finisce con la denuncia

  • Ha lottato contro il sarcoma di Ewing, addio a Steven Babbi. "Ha amato la vita fino all’ultimo istante"

  • Steven Babbi, fissati i funerali: le offerte destinate alla lotta contro i tumori

Torna su
CesenaToday è in caricamento