Simone Benini, candidato presidente M5S : "Trasporti gratis fino a 14 anni, ecotransizione per le imprese"

E' la proposta di Simone Benini, candidato M5s alla presidenza della Regione Emilia-Romagna, lanciata venerdì durante la presentazione della lista 5 stelle nella circoscrizione di Forlì-Cesena

Trasporto pubblico locale e regionale gratuito fino a 14 anni di eta'.

. "Sulla mobilità portiamo avanti la progettazione di un piano per il trasporto pubblico gratuito fino a 14 anni, sia a livello regionale che dei Comuni - spiega Benini -. Come consigliere comunale ho gia' avanzato questa proposta a Forlì e ora la portiamo in Regione". L'intenzione del candidato M5s è far "partire la sperimentazione in tutta la nostra regione e contemporaneamente garantire treni e bus da e per tutte le località di richiamo per i giovani, in modo che possano viaggiare sicuri senza rischiare la vita in auto". Benini esprime poi "la solidarietà dell'M5s ai lavoratori di Start Romagna, oggi in sciopero". D'accordo anche il deputato M5s forlivese Carlo De Girolamo, che sottolinea l'impegno dei 5 stelle a "potenziare le convenzioni con le aziende del trasporto, taxi e servizi di noleggio con conducente per le fasce notturne, soprattutto nei weekend, per rendere sicuri gli spostamenti dei giovani". Proprio su questo De Girolamo ha presentato una risoluzione "approvata in commissione Trasporti alla Camera, con l'impegno del Governo". (Fonte: Agenzia Dire)

Ecotransizione per le imprese

Benini torna poi sul tema dello smog. "I nuovi e allarmanti dati di Arpae confermano quanto sosteniamo da tempo - afferma il candidato M5s- per migliorare la qualità dell'aria che respiriamo servono misure importanti, non semplici palliativi. L'obiettivo deve essere quello di avere degli investimenti certi su riconversione delle imprese più inquinanti e sviluppo della mobilità elettrica. Queste misure non possono essere più rimandate". Benini commenta in particolare il nuovo studio di Arpae sulla composizione delle polveri ultrasottili. "Ormai l'Emilia-Romagna assomiglia sempre di più in una camera a gas - afferma- visto che le sostanze inquinanti sono destinate a moltiplicarsi sempre di piu' nell'aria, e' necessario cercare in tutti i modi di abbattere gli indici di inquinamento". Da qui la proposta di un piano di investimenti decennale "per una 'ecotransizione' delle imprese . Dobbiamo pianificare l'uscita dalle fonti fossili al massimo in 15 anni privilegiando le energie rinnovabili. Non c'e' piu' tempo da perdere. Dagli altri candidati alla presidenza della Regione non vedo nessun tipo di attenzione verso questo tema, che invece è cruciale per il futuro dell'Emilia-Romagna", conclude Benini.  (Fonte: Agenzia Dire)

Acqua e rifiuti

Inoltre, per acqua e rifiuti "andremo verso la gestione pubblica e l'abolizione di Atersir". E' l'intenzione di Simone Benini, candidato M5s alla guida della Regione Emilia-Romagna, che lancia la proposta venerdì durante la presentazione dei candidati 5 stelle nella circoscrizione Forlì-Cesena. "Riporteremo in mano totalmente pubblica la gestione di acqua e rifiuti - afferma Benini - siamo pronti ad abolire Atersir e faremo un cronoprogramma per procedere in questa direzione". Secondo il candidato M5s, "Bonaccini e Borgonzoni sono le due facce della stessa medaglia. Puntano entrambi all'esternalizzazione dei servizi e alla privatizzazione della sanità, per esempio. E le tre Regioni dove governa la Lega sono in esercizio provvisorio, non hanno approvato i bilanci". Infine, Benini rivendica che l'M5s "e' l'unica forza politica ad avere donato 107 milioni di euro, per la maggior parte al fondo del microcredito per le piccole e medie imprese. Grazie a questo sono nate 631 imprese in Emilia-Romagna". (Fonte: Agenzia Dire)

Gli altri candidati

Benini si candida anche come consigliere per il collegio di Forlì-Cesena. Fa parte della lista anche Jessica Amadio, attivista di Cesenatico e avvocato, a Forlì ha studiato all'istituto d'arte. Pone al centro “l'attenzione alla cultura, all'arte, ai monumenti, alle città accoglienti fanno girare l'economia, incentivando le attività commerciali per difendere i centri storici”. Focus anche sulla “tutela degli animali, con sostegno all'adozione dai canili e gattili attraverso sgravi, e poi veterinari gratis e aiutare chi già opera sul territorio, in particolare le associazioni animaliste”.

Alessandro Ruffilli, da 30 anni funzionario amministrativo del Comune di Forlì, ballerino e maestro ballo, insegnante di meditazione e ginnastica posturale, aggiunge che “la cultura non è solo moltiplicatore di reddito, ma ingranaggio che migliora le nostre società: la cultura cambia le persone, avete mai sentito parlare di persone che vanno a teatro e poi tornando a casa picchiano la moglie?”. E sulla sanità spiega: “L'Emilia-Romagna è una delle regioni più ricche d'Italia, ci mancherebbe che non avessimo una sanità di qualità, ma si può migliorare, non privatizzando e discriminando sul reddito: non esiste che se non paghi hai una tac subito, altrimenti tra 10 mesi”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine Sergio Basti, psicologo e psicoterapeuta, che rappresenta il territorio di Cesena. Pone al centro la disabilità e le barriere architettoniche: “Ci sono persone in carrozzina che ancora non possono prendere l'autobus, questo non riguarda solo i disabili, ma anche i nostri nonni quando sono anziani e non riescono a salire per una scala”. Per la sanità vengono richiesti “piani di intervento general, basandosi sul benessere e prevenzione, che comporterebbero molto risparmio per la sanità pubblica”. Conclude la lista Damiana Mirto di Gambettola. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Il bar è in regola ma la segnalazione per l'allargamento fa infuriare i titolari: "Ci fermiamo"

  • Dopo il lockdown il bar non riapre più: "A queste condizioni non possiamo andare avanti"

  • In funzione da lunedì, ecco dove saranno i 3 T-Red: "Per ridurre gli incidenti negli incroci pericolosi"

  • Drammatico schianto nella notte sull'A14: perde la vita un cinquantenne

  • Coronavirus, nel cesenate tre nuovi casi e nessun decesso

Torna su
CesenaToday è in caricamento