Savignano, il M5S "bacchetta": "Ad un anno dalle elezioni proliferano i cantieri"

"Come accade ormai da 30 anni a questa parte ad un 1 anno dal voto inizia il gigantesco spot elettorale", esordiscono i consiglieri comunali Mauro Frisoni e Christian Campedelli

Il M5S di Savignano "bacchetta" l'amministrazione Giovannini. "Come accade ormai da 30 anni a questa parte ad un 1 anno dal voto inizia il gigantesco spot elettorale", esordiscono i consiglieri comunali Mauro Frisoni e Christian Campedelli. Attacca Frisoni: "Proliferano cantieri come funghi in ogni angolo della città, si parla di progetti, di visione, ma la sensazione dopo 4 anni di totale immobilismo è che si cerchi come al solito, di nascondere il nulla cosmico di un'amministrazione che ha disatteso tutte le promesse fatte nell'ultima campagna elettorale".

"Vengono rifatti marciapiedi dopo 30 anni - continua Campedelli -, ma progettarli per consentirne l'utilizzo alle fasce più deboli forse è troppo complesso, infatti i percorsi sono spesso bruscamente interrotti dai lampioni. Come scelte illuminate da una visione progettuale di sviluppo della città vengono presentati progetti nei quartieri, ma sono semplicemente le richieste dei cittadini che giacciono inascoltate da 4 anni". "Le consulte - proseguono i pentastellati -. sono ormai utilizzate solo per l'organizzazione degli eventi nei quartieri e mai realmente coinvolte, il bilancio partecipativo, idea rubata ai 5 stelle e riprodotta malissimo, ha realizzato 2 progetti in 4 anni per essere poi abbandonato, perchè nonostante tutti i proclami di partecipazione e confronto con i cittadini la modalità con cui Savignano viene amministrata è sempre la stessa, decide la maggioranza e tutte le proposte presentate dai cittadini e dalle minoranze in consiglio comunale vengono bocciate sul nascere, per riapparire magari qualche anno più tardi con un altro nome, affinchè la giunta se ne intesti la paternità",.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nel frattempo - rincara la dose Frisoni - dopo che il candidato sindaco Giovannini, nel 2014 firmava impegni con i cittadini e nonostante la presenza di 2 medici in questa finta lista civica a trazione renziana, Savignano perdeva anche il Pronto Soccorso, trasformato in un ambulatorio dei medici della mutua, mentre calano addirittura le ore di Radiologia e il progetto dell'ospedale mostra tutte le peculiarità di un progetto nato male e realizzato peggio, anche grazie alle scelte fatte dalla giunta regionale a guida Pd". "Il centro storico poi - conclude Campedelli - non sta sicuramente meglio, i suoi commercianti oltre a dover combattere la crisi economica sono travolti dai cantieri, arrivati all'improvviso dopo 4 anni come spot elettorale, di cui non si conoscono le tempistiche di realizzazione, si prospetta per loro un'estate davvero calda e polverosa". "Il Movimento 5 Stelle - chiudono i pentastellati - auspica una vera  amministrazione del cambiamento" che solo i cittadini, fra 1 anno, nella cabina elettorale potranno finalmente avviare".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paura in A14, un camion si ribalta sul fianco della carreggiata: perde la vita un cavallo

  • Il 15enne positivo al virus, Spiaggia 23: "I dipendenti tutti negativi, trattati come appestati"

  • Paura in autostrada, il camion Hera prende fuoco: l'autista si rifugia nella corsia d'emergenza

  • Grandine come piccole pesche, l'azienda agricola conta i danni: "Dopo 3 mesi chiusi non ci voleva"

  • Grandine devastante nell'entroterra cesenate. Colpita la zona di Sarsina, crollata una quercia secolare

  • Ancora un incidente, scontro frontale all'incrocio: il centauro finisce all'ospedale

Torna su
CesenaToday è in caricamento