Rifugiati politici ad Alfero e Balze, Bartolini (Fi-Pdl) : "Troppi sul totale dei residenti"

Alcuni giorni fa, 50 cittadini stranieri, assistiti dal servizio di Protezione per richiedenti asilo e rifugiati del programma del ministero dell’Interno, denominato Sprar, sono stati trasferiti nel cesenate e ospitati in due strutture alberghiere

Alcuni giorni fa, 50 cittadini stranieri, assistiti dal servizio di Protezione per richiedenti asilo e rifugiati del programma del ministero dell’Interno, denominato Sprar, sono stati trasferiti nel cesenate e ospitati in due strutture alberghiere di Alfero (600 abitanti circa) e Balze (300 abitanti circa), frazioni del comune di Verghereto. Lo segnala il consigliere Luca Bartolini (Fi-Pdl) in un’interrogazione rivolta alla Giunta regionale, in cui evidenzia che “tutte queste persone sarebbero state successivamente alloggiate in un’unica struttura alberghiera nel centro della località turistica di Alfero”.

Bartolini stima che, rispetto ai residenti locali, il numero degli stranieri sia “assai consistente” e che “la mancata informazione riguardo all’accoglienza, ai tempi, alle modalità di permanenza” e alle “iniziative delle autorità locali per promuovere una fattiva convivenza” avrebbe allarmato gli abitanti “tanto da far registrare già alcune tensioni e proteste”. Il consigliere chiede quindi alla Giunta il motivo per cui il Servizio di Protezione per richiedenti asilo e rifugiati, la Prefettura di Forlì-Cesena e il sindaco di Verghereto abbiano autorizzato l’accoglimento di un numero tanto consistente di rifugiati rispetto al totale dei residenti, e se, dato l’impatto che il loro arrivo sta avendo sulla popolazione locale, la decisione possa essere soggetta a modifiche che vadano nella direzione di una migliore ridistribuzione territoriale.

In considerazione, poi, della volontà espressa dalla totalità degli immigrati di raggiungere le nazioni del nord Europa, secondo quanto riportato dagli organi di informazione, il consigliere chiede quali tempi vengano stimati per il definitivo riconoscimento dello status di rifugiati e richiedenti asilo, con quali modalità sarà gestita la permanenza degli immigrati e quali attività e iniziative siano in programma per favorire la convivenza con i residenti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel mondo dell'imprenditoria romagnola: si è spento il re degli arredamenti, Mario Gardini

  • Dall'Olanda a Cesena per amore, dopo il bar in centro tenta il bis con il figlio

  • Trasporto pubblico locale, sciopero di 24 ore del personale di Start Romagna

  • Passato di mamma in figlia, il negozio chiude dopo 59 anni: "Mi dispiace per le mie clienti"

  • La stradina di campagna è stretta, il camion resta 'incagliato': arriva la Polizia Locale

  • Con la mountain bike cade per 30 metri in un canalone: il Soccorso Alpino interviene con l'elicottero

Torna su
CesenaToday è in caricamento