Richiesta fondi per le opere pubbliche, Spinelli: "Inaugurato un nuovo sport"

"Non condivido il nuovo "sport" che hanno inaugurato - premette -. Ovvero decidere opere pubbliche e farle pagare ad altri, salvo lamentarsi se gli “altri” non rispondono", afferma Spinelli

Stefano Spinelli, coordinatore del comitato politico Libera Cesena, "bacchetta" il sindaco Paolo Lucchi e l'assessore regionale per le Politiche alla Salute Sergio Venturi sulla questione fondi relativi al cantiere di riqualificazione di Piazza della Libertà e al nuovo ospedale. "Non condivido il nuovo "sport" che hanno inaugurato - premette -. Ovvero decidere opere pubbliche e farle pagare ad altri, salvo lamentarsi se gli “altri” non rispondono. Non mi pare un comportamento serio verso i cittadini. Il rapporto deve essere opposto. Se un’opera si ritiene necessaria ci si fa carico degli oneri relativi, oppure si cercano gli stanziamenti, ma la di annuncia a finanziamento ottenuto. Qui invece prima si fanno gli annunci e si eseguono le opere, poi si cerca il finanziatore di soccorso e si grida allo scandalo se non risponde".

"Sul progetto del nuovo ospedale ci è stato detto in tutti i modi e in tutte le sedi che sarebbe stato finanziato per la gran parte dalla Regione, con tanto di assicurazione del governatore Stefano Bonaccini, e in parte minore dall’Ausl - chiosa Spinelli -. Ora salta fuori che il contributo regionale sarebbe legato a una “promessa” di finanziamento del Ministero della Salute, che permetterebbe di liberare risorse regionali per altre cose. Facile. Mi auguro che arrivi ma mi pare un atteggiamento deresponsabilizzante verso i cittadini e strumentale a scaricare responsabilità su altri quando l’onere è stato assunto in proprio. La situazione è analoga a quella che si è avuta per la riqualificazione di Piazza della Libertà".

"Anche in questo caso il Ministro dovrebbe riconoscere alla Regione dei fondi stanziati per “aree sottoutilizzate”, affinché la Regione li giri al comune per finanziare la parte restante dell’opera di riqualificazione della Piazza (ora coperta con un mutuo). Il motivo del “soccorso esterno” è che la Regione ha (giustamente) scelto di destinare i suoi fondi (ripeto “per aree sottoutilizzate”) alle zone terremotate. Logico no? - conclude -. Ovviamente mi auguro che i soldi arrivino da qualche parte. Mi pare però assurda tutta l’operazione messa in piedi".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Inaugura il nuovo Campus: "Cesena diventa a tutti gli effetti una città universitaria"

  • Cronaca

    In otto su una Punto "beccati" dalla Polizia Municipale: in tre proseguono a piedi

  • Cronaca

    Alimenti scaduti e attività non in regola: i Nas staccano multe per 20mila euro

  • Economia

    Un brindisi eccellente: a Mercato Saraceno c'è il Sangiovese tra i migliori d’Italia

I più letti della settimana

  • Il "boss" di America Graffiti si butta anche nel mondo di manga e fumetti: in arrivo un grande store

  • Si scontra con un'auto e viene sbalzato dallo scooter: è in gravi condizioni

  • Sotto accusa le ronde: Forza Nuova denunciata per aver formato un corpo di polizia non autorizzato

  • Guidava con un tasso alcolemico da coma etilico: valore record a Cesena

  • "Uniti risorgeremo", il Manuzzi accoglie così il Cesena: e i bianconeri non deludono

  • Cambia la manovra antismog: forni a legna e barbeque, nessun rischio di spegnimento

Torna su
CesenaToday è in caricamento