Centro storico, Casali (PdL): "Formattiamolo"

Formattiamo, o per meglio dire con un linguaggio più familiare alla giunta Lucchi, rottamiamo le attuali politiche del centro storico.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Formattiamo, o per meglio dire con un linguaggio più familiare alla giunta Lucchi, rottamiamo le attuali politiche del centro storico.

Cesena deve incominciare a "pensare con le proprie gambe" e non inghiottire la medicina che le torri di Viale Aldo Moro ci propongono con continuità quasi teutonica.

Si chiede al Sindaco ed alla Giunta di prendere il problema per le corna e sviscerarlo nel nostro contesto; fino ad ora si è fatto finta di costituire il percorso partecipato condiviso con le seguenti conclusioni (già scritte in anteprima) che portano a: Ztl aumentata, zone pedonali sviluppate, parcheggi soppressi, Sirio … alle porte; tutte scelte anacronistiche che non fanno che aggravare la situazione delle imprese del centro.

Il nostro sindaco è per i il comune massimo e quindi pensa di poter scorrazzare nella vita cesenate in lungo e in largo; in certi casi invece sarebbe bene avere un comune minimo, un comune che lascia vivere, un comune che non invade, un comune che capisce il contesto e si adegua.

Si assiste invece ad una vitalità di fanfaniana memoria che si traduce in un progetto al giorno che sconvolge gli equilibri quando invece è proprio l'equilibrio che in questo momento, vista la sua precarietà, andrebbe preservato.

L'ottusità non è una virtù; alziamo la testa e guardiamoci in faccia.

 

 

Torna su
CesenaToday è in caricamento