Pass invalidi, l'Idv rintuzza Lucchi: "Codice etico per i consiglieri"

Anche l'Italia dei Valori interviene sul caso dello scandalo dei pass invalidi utilizzati abusivamente da due consigliere comunali per parcheggiare nei posti a pagamento. La replica è di Tommaso Montebello

Anche l'Italia dei Valori interviene sul caso dello scandalo dei pass invalidi utilizzati abusivamente da due consigliere comunali per parcheggiare nei posti a pagamento. La replica è di Tommaso Montebello, segretario provinciale dell'Idv, dopo che il sindaco Paolo Lucchi, in un'intervista sul tema ha invitato l'esponente dell'Idv a scusarsi con Mara Biguzzi. Montebello sollecitava un codice etico per i consiglieri comunali, mentre Lucchi spiegava che i codici etici sono già dentro i partiti.

 

Nella sua replica a Lucchi dice Montebello: “Leggo con amarezza i commenti del Sindaco Lucchi e dei nostri principali alleati del Partito Democratico sulle mie dichiarazioni. Li invito a rileggere la mia nota che in nessun passaggio attaccava personalmente la consigliera Biguzzi, portava riferimenti al Partito Democratico o accusava lo stesso di non avere un codice etico. Sappiamo bene che il Partito Democratico ha un codice etico, come del resto lo abbiamo noi”.

 

Puntualizza Montebello: “Quanto chiesto da noi però è diverso, Italia dei Valori è stata chiara e conferma di ritenere necessaria l'approvazione in Consiglio Comunale di un codice etico che tutti i Consiglieri devono sottoscrivere ed impegnarsi a rispettare di fronte alla città ed a tutti i cittadini. Vogliamo sottolineare, a scanso di equivoci, che non si tratta di un'iniziativa nata dal nulla in risposta a da quanto accaduto recentemente, è la semplice richiesta di dare attuazione a quanto previsto nel programma con la quale il centrosinistra si è presentato alle elezioni comunali del 2009. Nel programma elettorale l'attuale maggioranza si è presi l'impegno di dotare il Comune di una carta dei valori”.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quindi sulla Celletti, l'altra consigliera della Lega Nord coinvolta nello scandalo: “E' assordante piuttosto il silenzio della Consigliera Celletti che dovrebbe prendere esempio dalla collega del Partito Democratici che ha mostrato quanto rispetto abbia per i cittadini cesenati. Biguzzi ha tenuto un comportamento che in altri paesi sarebbe ordinario ma che in Italia purtroppo risulta ancora straordinario: si è assunta le responsabilità delle proprie azioni piuttosto che paventare improbabili complotti”, dice Tommaso Montebello, segretario IDV Forlì-Cesena.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tragedia sullo scooter, riconosciute le salme di Donato e Asia: si cerca un testimone oculare

  • Drammatico scontro tra uno scooter e un camion, perdono la vita padre e figlia

  • La tragedia sullo scooter, l'amore per la figlia e la passione per il Maggiolino: "Donato era solare e allegro"

  • Violento scontro all'incrocio tra auto e moto, il motociclista è in Rianimazione

  • Il 15enne positivo al virus, l'ansia serpeggia in città: partita la prima tranche di tamponi

  • Il 15enne positivo al virus, Spiaggia 23: "I dipendenti tutti negativi, trattati come appestati"

Torna su
CesenaToday è in caricamento