Presidente della Repubblica, Gozi (Pd): "Serve figura autorevole all'estero"

E' quanto ha affermato il parlamentare cesenate del Pd, Sandro Gozi, nel suo intervento all’incontro dei progressisti europei in corso a Copenaghen alla presenza tra gli altri del premier inglese Ed Milliband

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano

"In questi giorni molto difficili per l'Italia, dobbiamo alzare lo sguardo e renderci conto che le scelte che siamo chiamati a fare per la presidenza della Repubblica, per 7 anni, e per un possibile governo di transizione,  con durata oggi incerta, non sono isolate dal resto d'Europa". E' quanto ha affermato il parlamentare cesenate del Pd, Sandro Gozi, nel suo intervento all’incontro dei progressisti europei in corso a Copenaghen alla presenza tra gli altri del premier inglese Ed Milliband.

"L'Italia e' il malato d'Europa, ormai un caso di scuola, a causa innanzitutto della drammatica mancanza di riforme istituzionali ed economiche", ha chiosa l'esponente democratico, secondo il quale occorre "assolutamente pensare che il prossimo o la prossima presidente della Repubblica dovrà essere un garante delle istituzioni per tutti gli italiani e un punto di riferimento europeo e internazionale.”

“Per questo occorre scegliere una personalità credibile e riconoscibile in Italia e a livello internazionale - ha aggiunto -. Sorprende quindi che questo aspetto sia del tutto trascurato nel dibattito politico. Rispetto al possibile nuovo  governo, le sfide  che un nuovo centrosinistra deve affrontare non sono molto diverse da quelle di altri paesi europei. Soprattutto, siamo chiamati a dare nuove risposte a parti crescenti dell'elettorato sempre più sensibili a temi come l'ambiente, la diversità sociale e culturale, l'immigrazione, la moralità della vita pubblica, l'impoverimento della classe media".

Gozi ha così concluso: "E per questo dobbiamo uscire dagli schemi politici tradizionali: anziché tornare indietro, ai bei tempi andati della sinistra tradizionale, dobbiamo creare alleanze completamente nuove, guardando alle forze ecologiste, liberali e costruendo un rapporto vero e maturo con la cosiddetta società civile, basato su politiche veramente innovative e non su personaggi semplicemente mediatici.”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto auto-scooter sulla via Emilia: grave una donna sbalzata contro il parabrezza

  • Cesenatico, caccia all'affare: il Comune mette all'asta quattro case

  • Ospedale Bufalini, nuovo riconoscimento internazionale per la Neurochirurgia

  • Si cerca un nuovo proprietario per l'hotel, la base d'asta è 1,8 milioni di euro

  • Boato nella notte, la banda del bancomat fa saltare lo sportello automatico

  • Pago e Rice tra gli attori, parte "Dittatura last minute": viaggio nella Romania di Ceausescu

Torna su
CesenaToday è in caricamento