menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

I grillini di Cesenatico: "Individuare terreni per orti"

Papperini sostiene che "nell'ambito delle politiche sociali, l'iniziativa può portare a favorire attività di socializzazione e aggregazione senza scopo di lucro tra gruppi di anziani"

Il consigliere comunale di Cesenatico per il MoVimento 5 Stelle, Alberto Papperini, ha presentato una mozione in Consiglio Comunale nella quale si chiede di “individuare lotti di terreno da destinare ad aree ortive da assegnare in comodato gratuito a quei cittadini residenti nel Comune di Cesenatico che manifestino tale volontà” e “di redigere e approvare apposito regolamento concernente l’assegnazione e gestione degli orti comunali”.

Papperini sostiene che “nell’ambito delle politiche sociali, l’iniziativa può portare a favorire attività di socializzazione e aggregazione senza scopo di lucro tra gruppi di anziani, famiglie e giovani. Mentre nelle attività didattiche “può combinarsi con percorsi educativi per lo sviluppo del consumo consapevole, dell’agricoltura sostenibile e dell’educazione alimentare”.

“La mozione – conclude l'esponente dei “grillini” - vuole altresì sottolineare il concetto a noi molto caro  del “ritorno alla terra”, legato con un filo diretto alla riscoperta delle nostre tradizioni rurali, culturali, i sapori ormai perduti, i rapporti sociali e umani all'interno della nostra comunità, il ritorno ad una consapevolezza tale da comprendere appieno il valore e l'importanza di ciò che abbiamo”.

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    Torna su