Mensa gratis per i bambini disabili, non passa la mozione: "Occasione persa"

Paesani (Sicuramente Gambettola): "Un'occasione persa nel sociale, ritengo che gli aiuti ai disabili e i più deboli in generale non siano mai abbastanza"

Bocciatura in aula per la mozione presentata dal consigliere di opposizione Emiliano Paesani nella seduta del consiglio comunale che si è tenuto mercoledì della scorsa settimana a Gambettola.

"La proposta avanzata che prevedeva l'eliminazione del pagamento della retta per la mensa di bambini totalmente disabili (100%) non è infatti passata al voto dell'amministrazione Bisacchi che ha invece preferito declinare la proposta votando compattamente contro. Diversa la posizione al momento del voto dei restanti consiglieri d'opposizione guidati da Togni Denis (Lega) che hanno invece votato a favore.
Rammarico è stato espresso dal rappresentante della Lista Civica Sicuramente Gambettola durante la seduta per la decisione assunta dall'amministrazione su questo tema che in merito ha affermato "un'occasione persa nel sociale, ritengo che gli aiuti ai disabili e i più deboli in generale non siano mai abbastanza. Ma non è tutto. Oltre al danno anche la beffa - sostiene il Consigliere - questo aiuto avrebbe avuto modestissime ripercussioni nelle casse del Comune ma l'amministrazione non ha ritenuto di stanziarvi i relativi fondi, fondi invece che sono stati facilmente trovati per finanziare di ulteriori 8.000 euro una nota associazione Gambettolese, già beneficiaria di altri fondi. La scelta presa dalla maggioranza non va nella direzione giusta - ha concluso sulla mozione Paesani- le persone in difficoltà e le loro famiglie vengono prima degli enti e delle associazioni".

Ma non solo di disabili si è parlato in consiglio, sempre dal consigliere Paesani è stato sollevato il problema delle esalazioni nauseabonde che spesso si registrano sul territorio da probabili combustioni di materiale plastico con una interpellanza con la quale si è chiesto all'amministrazione quali provvedimenti intenderà assumere in merito al fenomeno. La risposta è arrivata per voce dell'Assessore Bagnolini che ha sollecitato i cittadini a sporgere denuncia alle autorità nel momento in cui il fenomeno si ripresenti. Ultimo argomento trattato nella serata è stato la proposta di un nuovo regolamento per il conferimento della cittadinanza onoraria e della civica benemerenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel mondo dell'imprenditoria romagnola: si è spento il re degli arredamenti, Mario Gardini

  • Dall'Olanda a Cesena per amore, dopo il bar in centro tenta il bis con il figlio

  • La stradina di campagna è stretta, il camion resta 'incagliato': arriva la Polizia Locale

  • Trasporto pubblico locale, sciopero di 24 ore del personale di Start Romagna

  • Scomparsa nel nulla nel 2000, pena confermata in Appello: 20 anni all'ex marito

  • Rapina in un supermercato di Cesena: armato di un cutter obbliga la cassiera a consegnare l'incasso

Torna su
CesenaToday è in caricamento