Casali al neo assessore Zammarchi: "Il centro un malato da operare con urgenza"

"Alcuni dicono che sia terminale e forse non sbagliano - afferma Casali -. Aver spostato il baricentro della città al Conad Montefiore con l’aggravante poi ora del nuovo ospedale pone questa parte della città di fronte ad un attacco mortale"

Il centro storico? "Un malato da operare con urgenza". Il capogruppo in consiglio comunale di Libera Cesena, Marco Casali, indica al neo assessore Lorenzo Zammarchi le priorità da affrontare. "Alcuni dicono che sia terminale e forse non sbagliano - afferma Casali -. Non nascondiamoci dietro ad un dito: aver spostato il baricentro della città al Conad Montefiore con l’aggravante poi ora del nuovo ospedale pone questa parte della città di fronte ad un attacco mortale. Se non si riconosce questo allora non c’è chiarezza e si tenta la strada del percepito e non del reale.

MOBILITA' SOSTENIBILE - Quindi cosa fare? Espone Casali: "Infrastrutture che garantiscano la stessa fruibilità di quella fatte per il Conad Montefiore. Sembra banale, paradossale, provocatorio, ma così è. Prima però ripudiare quell’integralismo ideologico della mobilità sostenibile che vedo tanto di moda nel Pd e che vorrebbe la pedonalizzazione completa per sciommiottare Amburgo o Copenaghen. Siamo a Cesena, città piccola e con 50 frazioni. Non abbia paura a pensare e influenzare il piano della mobilità in tale senso. Fra poco le auto ibride prevarranno e in seguito gireremo tutti in elettrico (ma non in bicicletta)".

RESIDENTI - In secondo luogo, pensare ai residenti, "questi sconosciuti del centro storico che sono sempre di meno e che fanno fatica a parcheggiare. Pochi residenti, poche famiglie, poche ristrutturazioni, poca vita. Con una buona politica per costoro, il centro storico incomincia a reggersi sulle sue gambe dando qualche segno autonomo di vita".

TURISMO - Poi il tema culturale-turistico. "Siamo ad alcuni tentativi per ora piuttosto informi - afferma Casali -. Se crediamo che la nostra città abbia questa caratteristica, bene andiamo a fondo senza mezze vie. Trovare un tema annuale che faccia da collegamento con tutte le attrazioni culturali della nostra città. Qui bisogna studiare un piano marketing che necessita di risorse finanziarie ma anche di idee. In ultimo, vada a fondo sul parcheggio del Guttaperga, da 6 mesi chiuso. Potrebbe essere un ottimo inizio".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impressionante salto di carreggiata per un Tir in autostrada: brividi, feriti e code in A14

  • Tragedia sfiorata in A14, scoppia il pneumatico del Tir: miracolato il camionista

  • Porta un "Oktoberfest" a Cesena, dopo tanta 'cultura' in giro per l'Europa apre la birreria

  • Superenalotto, la fortuna continua a baciare Savignano. Sfiorato il colpo milionario

  • Si cerca un nuovo proprietario per l'hotel, la base d'asta è 1,8 milioni di euro

  • Bloccarono i cancelli dell'azienda: "Per 14 lavoratori licenziamento definitivo, pronta la causa"

Torna su
CesenaToday è in caricamento