Lucchi: "Già al lavoro su 40 fermate. Da M5S politica vecchia"

"Beppe, nei giorni scorsi, ha chiesto un appuntamento e Maura Miserocchi, Assessore alla Mobilità del nostro Comune, lo ha incontrato per raccogliere nuovamente la sua testimonianza"

"Natascia Guiduzzi afferma, proprio in queste ore, come io “non mi sia degnato” di ascoltare un cittadino disabile in difficoltà. Si parla di “Beppe” che conosco ormai da molti anni e col quale ho più volte auto modo di parlare". Lo scrive il sindaco Paolo Lucchi in risposta alla nota della consigliera a 5 Stelle

"Beppe, nei giorni scorsi, ha chiesto un appuntamento e – proprio questa mattina – Maura Miserocchi, Assessore alla Mobilità del nostro Comune, lo ha incontrato per raccogliere nuovamente la sua testimonianza.
Durante il suo colloquio, avvenuto tra le 10 e le 10,40, ha lamentato alcune difficoltà di interazione con le associazioni dei disabili della città ed ha avanzato una serie di richieste relative all’adeguamento di alcune fermate degli autobus. Maura si è fatta carico delle richieste, dicendo a Beppe che ci avremmo certamente lavorato".

"Al termine dell’incontro Beppe ha salutato calorosamente Maura, ringraziandola per il colloquio e uscendo sereno. Evidentemente ha preferito portare avanti la sua protesta in modo più evidente, sdraiandosi davanti a un bus e bloccandone la circolazione. Natascia si trovava casualmente sul posto e, nonostante sia da tempo in possesso del mio numero di cellulare, non ha provato a chiamarmi nemmeno una volta".

"Avesse provato a telefonarmi, così come è accaduto in altre occasioni, l’avrei informata che in quel momento ero a Pievesestina ad incontrare i rappresentanti sindacali dei medici della Romagna a proposito dell’Azienda Sanitaria Unica, ma che, al termine della riunione, volentieri sarei andato a parlare con Beppe come ho fatto già in tanti casi".

"Tengo a precisare che nel centro abitato di Cesena ci sono oltre 400 fermate bus e di queste solo una parte possono essere completamente a norma per la salita e discesa dei disabili (sono circa 65 tra Forlì e Cesena, ndr). Infatti, per essere compatibile con l’uso da parte di un disabile, una fermata deve soddisfare due requisiti: una larghezza di almeno due metri, per permettere la posa della pedana e la manovra del disabile per salirvi e il secondo è l’altezza del cordolo che deve essere pari a circa 15 centimetri".

Nel 2012 abbiamo approvato il Progetto Generale di riqualificazione e messa in sicurezza delle fermate bus in cui si prevede di intervenire complessivamente su 323 impianti per un importo complessivo di 1.700.000 euro. Attualmente è in fase di progettazione esecutiva un primo stralcio di lavori per un importo di 319mila euro che consentirà di riqualificare circa 40 fermate bus".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Se Natascia - conclude il primo cittadino - mi avesse telefonato, le avrei ricordato al volo questi stessi dati. Ha invece scelto di “creare un caso”: è un modo di fare politica assolutamente vecchio che certamente non le fa onore".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Cesena usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Sergio Rossi, anche il 're' del calzaturiero tra le vittime del virus: "Una grande perdita"

  • "Creativo e perfezionista", ha portato la scarpa di San Mauro in tutto il mondo. Tanti ricordano Sergio Rossi

  • "Un giorno tristissimo", si è spento l'imprenditore dell'ortofrutta Daniele Brunelli

  • Stroncato da un'emorragia cerebrale, era positivo al Covid: addio all'ingegnere della Soilmec

  • Stabile il rallentamento del virus (+12), si piange il 16esimo morto. In provincia oltre 1000 positivi

  • Caffè o spesa con bar e supermercati chiusi, una decina pizzicati dai Carabinieri

Torna su
CesenaToday è in caricamento