Le modifiche alla circolazione in centro, Lega: "Non si placano le proteste dei residenti"

La Lega sottolinea come "Non si fermano le proteste riguardanti le modifiche al traffico in centro"

“Sempre più negativa l’opinione della Lega sulle modifiche alla circolazione in varie zone del centro storico. Un’operazione dirigista, disegnata a tavolino senza preoccuparsi delle esigenze di residenti, di chi deve arrivare in centro e degli esercizi. Chi ha approvato il piano non ha considerato la sicurezza, la vivibilità e l’agibilità di quell’area. La richiesta è quella di rivedere radicalmente il piano coinvolgendo tutti i portatori d’interesse”.

La Lega sottolinea come "Non si fermano le proteste riguardanti le modifiche al traffico in centro città elaborate dagli Uffici comunali, tanto che si sta già preparando una raccolta firme, mentre i consiglieri del Gruppo Lega, dopo aver chiesto l’indizione di una commissione consigliare aperta al pubblico, hanno annunciato la presentazione di un’interrogazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Noi della Lega, per primi, abbiamo proposto di ampliare le aree all’aperto gratuite per bar e ristoranti, ma la capacità di pianificazione avrebbe voluto che si studiasse un piano a beneficio di tutti gli attori in gioco. Vicoli angusti, prima interdetti al traffico, utilizzati come vie d’accesso al centro. Strade strette, come via Sacchi, in cui viene convogliato il traffico in uscita. E poi via Battisti ridotta a un’unica corsia di marcia, troppo stretta per il passaggio in sicurezza di mezzi e biciclette, con il marciapiede trasformato in pista ciclabile e pedonale nonostante la strozzatura che in un tratto ne impedisce la percorrenza (vedi foto). Le violazioni sono all’ordine del giorno. A difesa di chi le compie c’è da dire che, osservando alla lettera i segnali stradali, si rischia l’incidente. Le proteste si alzano da tutte le aree del centro soggette alle modifiche".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio temporali tra sabato e domenica, l'allerta meteo della Protezione civile

  • Paura in A14, un camion si ribalta sul fianco della carreggiata: perde la vita un cavallo

  • Tragico schianto in moto: perde la vita il sammaurese Andrea Novelli, presidente del Consorzio Agrario di Ancona

  • Ancora un incidente, scontro frontale all'incrocio: il centauro finisce all'ospedale

  • Covid-19, il virus torna a farsi vedere: sono quattro i nuovi casi nel Cesenate

  • Borghese avvistato in riviera, per il suo programma "4 ristoranti" spunta un locale di Cesenatico

Torna su
CesenaToday è in caricamento