La grandine bombarda le colture: "Attivare Consorzi fidi agricoli"

Sostiene Zoffoli: la Regione Emilia-Romagna dovrebbe "intervenire attraverso i Consorzi fidi agricoli perché siano attivati prestiti agevolati a favore delle imprese danneggiate, per le necessità derivanti dalle perdite di prodotto".

Dopo i “pesanti e concentrati fenomeni calamitosi, con copiosa caduta di grandine” che hanno colpito il territorio cesenate sabato scorso provocando “danni ingentissimi” a vari tipi di colture, la Regione Emilia-Romagna dovrebbe “intervenire attraverso i Consorzi fidi agricoli perché siano attivati prestiti agevolati a favore delle imprese danneggiate, per le necessità derivanti dalle perdite di prodotto”. A sostenerlo, in una interrogazione alla Giunta Regionale, è Damiano Zoffoli (Pd).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'esponente del Pd chiede all’esecutivo regionale anche di “intervenire presso il Servizio provinciale agricoltura affinché lo stesso provveda ad una rapida delimitazione del territorio colpito, al fine di consentire agli agricoltori colpiti l’avvio delle procedure per l’ottenimento di sgravi”. Il consigliere ricorda inoltre come “una parte significativa delle imprese colpite non è purtroppo nuova ad eventi calamitosi”, e invita a considerare anche i consumatori, dal momento che a seguito del maltempo “inevitabile sarà, ben presto, anche il rialzo dei prezzi sul mercato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Il tragico incidente in bici, è morto dopo due giorni di agonia l'agente di Polizia

  • Tragedia sulla spiaggia di Cesenatico, trovata riversa nell'acqua: muore l'anziana turista

  • In funzione da lunedì, ecco dove saranno i 3 T-Red: "Per ridurre gli incidenti negli incroci pericolosi"

  • Dopo il lockdown il bar non riapre più: "A queste condizioni non possiamo andare avanti"

  • Coronavirus, nel cesenate tre nuovi casi e nessun decesso

Torna su
CesenaToday è in caricamento