L’importanza dei quartieri, strategici nel rapporto con i cittadini: le proposte di "Cesena Siamo Noi"

"Il tema dei quartieri, che è centrale per la partecipazione e condivisione dei cittadini nelle scelte dell’amministrazione nonché per dare attuazione al decentramento amministrativo, per CSN è di fondamentale importanza ed è stato al centro nell’ultima campagna elettorale"

"Il tema dei quartieri, che è centrale per la partecipazione e condivisione dei cittadini nelle scelte dell’amministrazione nonché per dare attuazione al decentramento amministrativo, per CSN è di fondamentale importanza ed è stato al centro nell’ultima campagna elettorale. La scelta dell’amministrazione di voler ritornare a rendere elettivi i quartieri, è per noi ampiamente condivisibile ma per essere tale dovrà contenere elementi chiari di rappresentatività e identificazione politica dei futuri rappresentanti che comporranno gli organismi di decentramento amministrativo". E' quanto si legge in una nota di "Cesena Siamo Noi" in merito ai quartieri della città malatestiana.

Avere maggior potere, consultivo e decisionale, con capacità di proporre l’ordine di priorità dei progetti da realizzare, previa analisi di fattibilità tecnica da parte degli uffici competenti “PER CONTARE DI PIÙ”, conquistando così credibilità nei confronti dei cittadini

Per questo serve i quartieri abbiano:
1) possibilità di sviluppare progetti, strategici di comunità supportati da cittadini e quartiere, con previsione di spesa stabile a carico dell’amministrazione, in sostituzione di
Carta Bianca, anche di natura progettuale prospettica di durata pluriannuale
2) maggiore coinvolgimento del quartiere nelle scelte dell’amministrazione con la proposta di invitare i presidenti a partecipare al lavoro delle commissioni consigliari per competenza territoriale

Nuovi strumenti per attuare un rinnovamento culturale nei quartieri e renderli operativi

1- Invitiamo la giunta ad adottare nei primi 2 anni di mandato i patti di collaborazione cittadini, quale strumento indispensabile al funzionamento dei quartieri nel creare condizioni di reciproca collaborazione e instaurare rapporti di fiducia con i cittadini stessi in attuazione del principio di sussidiarietà.
2- Migliorare la comunicazione dei quartieri con la diffusioni di bacheche e implementazione di strumenti social, tipo FB e Instagram, per avere massima diffusione e avvicinare i cittadini, specie quelli più giovani.
3- Potenziamento Ufficio Partecipazione attraverso maggiori risorse e competenze, adeguate a svolgere attività di stimolo al coinvolgimento e diffusione delle informazioni

Regolamento Elezioni

1-Competizione con liste formate da partiti politici e liste civiche presenti in città o di nuova formazione sottoscritta da un numero minimo di 20 persone residenti nel quartiere;
2-Possibilità di candidatura in un quartiere anche da parte di persone non residenti, che però lavorano o dimostrino reali interessi nel quartiere ove si candideranno.
3-E’ essenziale stimolare la partecipazione femminile e allargare l’ammissione alle candidature e al voto anche ai giovani che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età, stimolando tra i giovani la cultura della partecipazione e delle istituzioni attraverso “il fare”
.


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere in avanzata decomposizione ritrovato in una scarpata stradale

  • Vaga seminuda per strada in stato confusionale, la Polizia Locale risolve il 'mistero'

  • Soccorso in stato di delirio, era in ospedale con la cocaina sotto la lingua: denunciato spacciatore

  • Travolta da un furgone mentre percorre in bici la via Emilia: ferita una donna

  • Rientra a casa e trova il rapinatore col coltello: "Io e te andiamo a prelevare". Lo salva il vigilante

  • La 17enne cesenate Alessandra Rumieri è la nuova "Miss Mondo Rally"

Torna su
CesenaToday è in caricamento