Il sindaco Lucchi: "Alle Primarie voto Renzi. E' colui che mi ha emozionato di più"

lo dichiara sulla sua pagina Facebook, il giorno prima del voto: "Domenica alle Primarie per scegliere il segretario del Pd, voterò per Matteo Renzi". Il sindaco di cesena, Paolo Lucchi, non svela un segreto, in quanto il suo orientamento era già noto

lo dichiara sulla sua pagina Facebook, il giorno prima del voto: "Domenica alle Primarie per scegliere il segretario del Pd, voterò per Matteo Renzi". Il sindaco di cesena, Paolo Lucchi, non svela un segreto, in quanto il suo orientamento era già noto, ma spiega le sue motivazioni. "Alle Primarie di un anno fa sono stato uno dei protagonisti della sconfitta di Bersani, che ho sostenuto convintamente. Ma con lui abbiamo perso due volte: prima alle urne e poi in un post voto costellato di errori clamorosi. Per questo, dopo aver ascoltato nei mesi estivi dal vivo Renzi, Cuperlo e Civati ed aver letto bene i loro programmi, ho deciso di garantire il mio voto a chi mi ha emozionato di più, tratteggiando un'idea di Partito chiara (il suo "se saró eletto rottameró le correnti ed anche i renziani" di Borgo Sisa, per esempio, mi è piaciuto molto)".

"A dire il vero, - continua il primo cittadino - forse è anche stato decisivo l'atteggiamento assunto da Renzi durante la campagna elettorale per le elezioni politiche del febbraio scorso: mentre tanti (compreso il sottoscritto) avevano previsto che se ne sarebbe andato dal Pd, lui si è messo a disposizione di Bersani, accompagnando il candidato Premier del centrosinistra in comizi ed iniziative pubbliche in giro per l'Italia. Ci ha cioè messo la faccia, come gli ho fatto notare in una lettera di ammissione del mio errore, alla quale ha risposto i l13 febbraio affermando che "da ragazzo di campagna" riteneva che il primo cambiamento fosse proprio il rispetto degli impegni presi. Ed aggiungendo "altrimenti ricominciamo con i vecchi discorsi, con le solite abitudini che vogliamo rottamare.....". Insomma, tra lui, Cuperlo e Civati, ho scelto chi mi pare avere le idee più chiare. O chi forse, più semplicemente, quando parla capisco sempre".

"Non "salgo sul carro" del vincitore annunciato, naturalmente, poichè non ho aderito a nessun Comitato nè sono in nessuna lista agganciata all'attuale Sindaco di Firenze. Ma, da iscritto, militante, dirigente locale, spero che, se sarà il nuovo segretario del Pd, "Renzi faccia davvero il Renzi" e sappia così portarci - noi e l'Italia - oltre questa fase di inutile attesa di un cambiamento che tutti vogliamo, raccontiamo, auspichiamo, ma che sembra ancora lontanissimo. E che neppure questo Governo ci fa intravedere, visto che non riesce a delineare i contorni di quella speranza di futuro coraggioso che, dopo 20 anni di berlusconismo (che ha peggiorato il Paese, rendendo colpevole il centrodestra ma certo trasformando in negativo anche noi) è ormai inevitabile, per restare al passo con l'Europa che ha ripreso a correre", spiega il sindaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una passione grande per il Cesena, Savignano piange il suo barista: "Un tifoso vero"

  • Sospetta overdose, un 41enne trovato senza vita in un casolare di campagna

  • Violento scontro tra l'utilitaria e il camion, una ferita grave sull'E45

  • Autoerotismo in giro per la città: 15enne nei guai, diverse donne spaventate

  • Schianto tra due auto in galleria nel cantiere in E45: un ferito grave

  • Scontro all'incrocio, un'auto si cappotta e l'altra finisce contro il palo: tre feriti

Torna su
CesenaToday è in caricamento