homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Il "miracolo" di Rontagnano: "musica e risate in estate"

"In un mondo sempre più frenetico ed egoista, i rapporti che anno dopo anno si rinnovano sotto i tendoni, sono un soffio d'aria pulita, che fa bene alle persone e alla politica".

Rontagnano, piccola frazione del comune di Sogliano, d’estate si colora di musica e risate. "Ogni anno in questo lontano paesino, durante la settimana di Ferragosto, con la Festa de l’Unità – oggi Festa Democratica – si compie quasi un miracolo, migliaia di persone si riversano nel campetto sportivo, creando una valle incantata", scrive in una lettera il segretario territoriale del Pd, Daniele Zoffoli.

"Come in una fiaba, prima di arrivare al luogo magico, si deve attraversare un percorso d’iniziazione: strade buie, tortuose, apparentemente senza vita perché le macchine che si incontrano si contano sulle dita di una mano. E poi… l’esplosione di luci e suoni - continua Zoffoli -. L’interrogativo sorge istantaneo… “Come è possibile che si siano raccolte tutte queste persone?”. Un’organizzazione impeccabile, che riesce continuamente a rinnovare questo eccezionale fenomeno".

"Complice sicuramente la cucina della tradizione, dove riscoprire i sapori di una volta, con le rane, la trippa, le lumache, memorie di un passato di bambini che accompagnavano i genitori a riempire le ceste dopo uno scroscio di pioggia - evidenzia l'esponente democratico -. E complici i grandi ospiti che decidono di avventurarsi su per i tornanti. Fiore all’occhiello della stagione 2012 Goran Bregovic, che, con le sue melodie, ha affascinato una folla enorme, esplosa in un delirio collettivo alle note di “Bella ciao”".

"La Festa è oltre tutto un punto di incontro per centinaia di giovani, così come sono decine i ragazzi impegnati nell’organizzazione - aggiunge Zoffoli -. Voglio ringraziare personalmente tutti i volontari che contribuiscono a questo piccolo miracolo, e allo stesso modo tutti coloro che sono coinvolti nelle varie Feste Democratiche del territorio. In un mondo sempre più frenetico ed egoista, i rapporti che anno dopo anno si rinnovano sotto i tendoni, sono un soffio d’aria pulita, che fa bene alle persone e alla politica".
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Economia

      Carisp, Lucchi e Battistini: "La Fondazione sappia agire al meglio per il territorio"

    • Cronaca

      Cesena celebra i 700 anni del suo Palio: corteo storico per le vie del centro

    • Cronaca

      Auto si "infila" sotto il Tir: tra la vita e la morte per ore, muore all'ospedale

    • WeekEnd

      La Notte Rosa accende la riviera cesenate in un fine settimana di puro divertimento

    I più letti della settimana

    • Banche, Bulbi rompe l'innaturale silenzio: "Sulla CRC un disegno letale"

    • Cesenatico, ufficializzata la squadra di Matteo Gozzoli: "Si punta sul rinnovamento"

    • Carisp, la Uil: "La crisi economica non si risolve con il silenzio"

    • Diga di Mosul, la Lega critica la difesa del cantiere della Trevi

    • Valentina Orioli, da Cesena ad assessore a Bologna: i complimenti del sindaco

    • Cesenatico, La Destra fissa le priorità per Gozzoli: "Riduzione Irpef e acquisto Parco di Levante"

    Torna su
    CesenaToday è in caricamento