Il Comune dichiara 'guerra' all'evasione fiscale: "Accertamenti Imu per oltre 400mila euro"

Baccini: "Non deve essere vista come un’azione persecutoria, ma tutto all’opposto come un’azione di giustizia sociale"

La lotta all’evasione fiscale rimane un obiettivo del programma di mandato amministrativo del Sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini. Lo conferma il fatto che l’Ufficio Tributi del Comune ha spedito avvisi di accertamento per mancati pagamenti dell’IMU sui fabbricati a 122 contribuenti per una somma complessiva di circa  439.000 euro. I mancati pagamenti fanno riferimento agli anni 2014 - 2015 – 2016 – 2017 e riguardano mancati o erronei pagamenti da parte di cittadini e imprenditori.

"Fin dal primo mandato amministrativo – dichiara il Sindaco di Bagno di Romagna – abbiamo avviato un’azione di contrasto all’evasione fiscale, che vediamo come uno strumento necessario per garantire uguaglianza tra i cittadini, il rispetto delle regole della comune convivenza, il rispetto per la Comunità e le Istituzioni. La lotta all’evasione non deve essere vista come un’azione persecutoria, ma tutto all’opposto come un’azione di giustizia sociale a tutela di quei cittadini che rispettano le regole e adempiono ai propri obblighi di contribuenti. L’evasione è un fenomeno che danneggia la comunità e che determina maggiori carichi tributari per quei cittadini che già pagano e che devono sopportare anche il carico dei mancati pagamenti degli evasori".

"Proprio per affermare questa tutela di uguaglianza e giustizia, abbiamo dedicato i primi anni del precedente mandato amministrativo – spiega il Sindaco – a costruire le banche dati di riferimento, ciò che oggi ci permette di poter incrociare i dati e verificare la presenza di mancati pagamenti o di situazioni erronee da regolarizzare". 

"Quello della costruzione delle banche dati è stato un lavoro complesso a cui l’Ufficio Tributi ha dedicato un intenso lavoro, ma che oggi permette di concentrarsi sulla fase delle verifiche e di regolarizzare le situazioni anomale. In questi giorni l’Ufficio Tributi ha terminato le verifiche sui mancati pagamenti dell’Imu sui fabbricati degli anni 2014-2015-2016-2017 e mi ha informato di aver fatto uscire 225 avvisi di accertamento per una somma complessiva di 438.964 euro, ciò che denota che c’è ancora tanto lavoro da fare per arrivare ad una situazione di regolare contribuzione da parte di tutti".

"Quest’ultimo è un obiettivo che abbiamo inserito nel nostro programma di mandato amministrativo e che intendiamo perseguire con costanza per eliminare situazioni di disuguaglianza e per cercare di perseguire un altro obiettivo che è quello di una ragionevole e progressiva diminuzione della tassazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La notte trasgressiva a tre col transessuale finisce a sassate: nei guai coppia di fidanzati

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • Savio in piena, frane in collina ed allagamenti in riviera: il maltempo fa paura

  • Nella disco scoppia la rissa, il locale stoppa la serata: "Coinvolte anche due ragazze"

  • Divora con tranquillità 385 cappelletti e batte il record: "Il segreto? Un giro in bici"

  • Migliora la situazione maltempo, a Cesenatico rotte due dune per contenere la furia del mare

Torna su
CesenaToday è in caricamento