La nuova giunta, Ferrini si presenta: "Un orgoglio rappresentare il Pri dopo 15 anni all'opposizione"

L'assessore allo sviluppo economico: "Una città più ricca è anche una città più bella. Girerò tra le imprese, i negozi, i commercianti, perché il rilancio riparte anche dal dialogo"

Luca Ferrini, esponente storico del Pri, è l'assessore scelto da Lattuca per lo sviluppo economico, legalità e sicurezza. Avvocato penalista, 45 anni, riporta l'animo repubblicano all'interno dell'amministrazione comunale.

Ferrini, che cosa significa per lei rappresentare il Partito Repubblicano all'interno della nuova giunta Lattuca?

"Significa riannodare un rapporto importante con la città, tutti conoscono il contributo che il Pri ha dato nel dopoguerra, è ancora vivo il ricordo dell'ultimo sindaco repubblicano Piero Gallina. Per me è un orgoglio immenso ma anche una grande responsabilità, rappresentare l'anima repubblicana in questa amministrazione, dopo 15 anni all'opposizione. Spero di esserne degno"

Tra le deleghe che le sono state assegnate ci sono anche legalià e sicurezza. Come affronterà il problema, ed in particolare la situazione della stazione che viene percepita come la più critica?

"Ci sono alcune zone della città che presentano delle criticità, una di queste è sicuramente la stazione. Va attenzionata, curata, anche perché è il primo biglietto da visita per il turista che arriva a Cesena. Appena mi sarò insediato voglio creare una regia comune con tutte le forze dell'ordine della città. Aprire un tavolo bimestrale di dialogo, confronto e segnalazione di problemi. Lo stesso voglio fare con i 12 quartieri della città, dopo la loro elezione mi rapporterò con loro in modo periodico e costante".

Come nasce la sua passione per la politica. E chi sono i suoi punti di riferimento?

"La mia passione politica nasce subito dopo la laurea, alla fine degli anni '90, con Mario Guidazzi, grande personaggio repubblicano che mi coinvolse nella mia prima campagna elettorale. Da lì i miei ideali repubblicani non si sono mai spenti. I miei punti di riferimento? Mazzini e Ugo La Malfa".

Qual è la cosa che ritiene più urgente per la città. La prima cosa che intende fare per Cesena, nell'ambito del suo settore di competenza?

"Ho la delega allo sviluppo economico, una città più ricca è anche una città più bella. Girerò tra le imprese, i negozi, i commercianti, perché il rilancio riparte anche dal dialogo. Se non sarò in ufficio, sappiano i cittadini, che mi troveranno in giro per la città, centro storico ma anche nelle periferie. Tra le mie deleghe c'è anche quella al turismo, vorrei un turismo che non sia solo collegato alla cultura, ma che sia uno dei tanti traini dello sviluppo economico di Cesena"

Lei è un avvocato penalista, come concilierà la sua professione con il suo nuovo ruolo pubblico?

"Il mio ruolo politico avrà la priorità, l'ho promesso a Lattuca e ai miei colleghi repubblicani. Da avvocato ovviamente non posso abbandonare i miei clienti, selezionerò la mia attività professionale dando la precedenza al mio ruolo di assessore"

Ha fatto una telefonata al suo predecessore Lorenzo Zammarchi?

"L'ho visto personalmente, abbracciato, gli ho chiesto consigli e ringraziato pubblicamente perché sarà una risorsa per me soprattutto nella prima fase"

La campagna elettorale è stata abbastanza accesa, pensa si possa instaurare un clima collaborativo con le opposizioni?

"Non solo si può ma si deve instaurare un clima collaborativo, se una buona idea arriverà dai banchi dell'opposizione sarò il primo a prenderla in considerazione e supportarla. E' chiaro che se l'opposizione sarà ideologica e acritica, diventerà difficile collaborare ma spero che non sia così e che ci saranno proposte concrete"

Che cosa fa Luca Ferrini nel suo tempo libero, quali sono le sue passioni o hobby?

"A dir la verità di tempo libero ne ho ben poco, mi dedico alla mia compagna e ai miei due bellissimi cani. Adoro andare in moto e la musica lirica, appena ho un po' di tempo scappo a vedere un concerto"

Che impressione ha avuto, a primo impatto, dei suoi colleghi?

"Già li adoro, ho avuto l'impressione di non avere davanti persone che sgomitano per ambizioni personali, ma che hanno una gran voglia di lavorare per Cesena. Il feeling è stato immediato"

Potrebbe interessarti

  • Il "metodo 333" per un guardaroba ordinato e completo di tutto

  • Pesciolini della carta: cosa sono e come liberarsene

  • Aspettare tre ore prima di fare il bagno dopo mangiato: tutta la verità

  • Assegno di maternità: cos'è e come richiederlo

I più letti della settimana

  • E' un'estate di sangue, nuova tragedia: centauro cesenate perde la vita

  • Nuova tragedia stradale: perde la vita uno studente 17enne

  • Salta la fila, urta una bimba e lo insulta. Scoppia la lite con ceffone

  • Incidente in un allevamento durante le operazioni pulizia: un morto

  • Auto travolge un corridore: è grave. Ferito identificato dopo l'appello sui social

  • Il Cesena e il Rotary piangono Maurizio Borghetti: l'imprenditore con la passione dei viaggi e del calcio

Torna su
CesenaToday è in caricamento