I Giovani Socialisti: "I terroristi vogliono destabilizzare la nostra democrazia"

Domenica scorsa i giovani socialisti di Cesena si sono dati appuntamento per argomentare del fenomeno dell'immigrazione e del terrorismo. Ad aprire il dibattito Francesca Rossi, dei Giovani Federalisti Europei

Domenica scorsa i giovani socialisti di Cesena si sono dati appuntamento per argomentare del fenomeno dell'immigrazione e del terrorismo. Ad aprire il dibattito Francesca Rossi, dei Giovani Federalisti Europei. "Obiettivo di questo incontro, e di quelli che faremo in futuro, è stato quello di portare avanti, seppur nel nostro piccolo, ciò su cui la nostra democrazia si basa, e ciò che mirano a distruggere i terroristi: il dibattito razionale", ha affermato il segretario regionale dei giovani socialisti, Enrico Maria Pedrelli.

"Per i terroristi distruggere il nostro modello di società tramite la tecnica del terrore è fondamentale - ha aggiunto -. il fatto che ci vogliano far credere di poterci attaccare in qualsiasi momento e in qualsiasi posto mira a far sì che venga meno in ognuno di noi quella "sensazione" così importante per la quale ci affidiamo al potere di uno stato: la sicurezza. Questo serve a renderci terrorizzati e isterici nel momento in cui dobbiamo trovare le giuste soluzioni a questi gravi problemi. Il risultato é la fine del dibattito pubblico razionale, che rappresenta l'unica premessa, in un sistema democratico, con la quale quale si possono creare soluzioni valide e che possano riflettere il bene comune".

"Il resto delle persone si estranea, sperando che lo stato possa funzionare da solo e risolvere la crisi. Ma se in uno stato democratico le persone non prendono parte alle decisioni politiche, questo stato diventa illegittimo, perché è sulla sovranità popolare che esso si fonda - ha proseguito Pedrelli -. Lo stato sarà quindi solo e delegittimato, in una società divisa, dove le minoranze mussulmane vengono messe all'angolo perchè rappresentano la minaccia che ciecamente ci impone la paura: non potrà nascere niente di buono da una situazione simile".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La soluzione è quindi mantenere viva la lucidità necessaria con cui si affrontano i problemi e rimanere uniti, cercando soprattutto di parlare ai giovani e alle minoranze mussulmane, affinché tutti prendano parte al sistema di valori, di diritti e di doveri, su cui si fonda la nostra democrazia", ha concluso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tragico incidente in bici, è morto dopo due giorni di agonia l'agente di Polizia

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Tragedia sulla spiaggia di Cesenatico, trovata riversa nell'acqua: muore l'anziana turista

  • Coronavirus, nel cesenate tre nuovi casi e nessun decesso

  • Agro-alimentare, il Gruppo Amadori cede Fattoria Apulia: l'operazione 

  • Cesenatico, dalle spiagge libere alle aree polifunzionali: ecco l'ordinanza balneare anti-Covid

Torna su
CesenaToday è in caricamento