A Cesenatico l'avvocato parla di Bibbiano: "Sistema dove giravano interessi enormi"

“Mi sono chiuso in una stanza e ne sono uscito solamente quando ho letto tutti gli atti della Procura sulle indagini di Bibbiano”,

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

All’Hotel Miramare di Cesenatico l’Avvocato Gianfranco Amato ipnotizza la platea. Una delle menti più brillanti del mondo contemporaneo del pensiero liberale e conservatore, un esperto che riafferma la centralità della famiglia tradizionale come caposaldo della società e che rivendica la riaffermazione del diritto e del rispetto delle istituzioni, dichiara: “mi sono chiuso in una stanza e ne sono uscito solamente quando ho letto tutti gli atti della Procura sulle indagini di Bibbiano”, “prima di parlarne, volevo conoscere a fondo le carte di un procedimento che scuote la mia coscienza e quella di milioni di italiani”. Amato snocciola una serie di fatti inquietanti tratti dalle trascrizioni delle intercettazioni ambientali, mostra con foto, scritti e video ciò che alcuni dirigenti del servizio sanitario emiliano romagnolo, con la connivenza di alcune cooperative sociali, hanno tramato alle spalle delle famiglie naturali per sottrarre a loro indebitamente i figli e affidarli a coppie loro compiacenti. Un giro di interessi a dir poco mostruoso creato alle spalle di creature innocenti. Amato dichiara: “fino ad ora quello che è uscito sui media non è neanche la punta di un Iceberg”. “Bibbiano non è un raffreddore come ha dichiarato la Commissione istituita dalla Regione Emilia Romagna, Bibbiano è un sistema, dove giravano interessi enormi".

Torna su
CesenaToday è in caricamento