Fusione Savignano-San Mauro, la Lega infierisce: "Sindaci dimettetevi"

"Una notte da leoni quella appena trascorsa nella Valle del Rubicone. I cittadini di San Mauro e Savignano hanno messo il freno a mano al progetto di fusione, un referendum consultivo che ha spezzato le gambe ai sogni di gloria del Pd"

"Una notte da leoni quella appena  trascorsa  nella Valle del Rubicone. I cittadini di San Mauro e Savignano hanno messo il freno a mano al progetto di fusione, un referendum consultivo che ha spezzato le gambe ai sogni di gloria del Pd e della sinistra locale, che avrebbe voluto svendere entrambe le municipalità e che oggi invece si risveglia zoppa e dolorante". Queste le parole del segretario  provinciale del Carroccio, Jacopo Morrone, e di Luciano Maroni segretario della Circoscrizione Pianura Cesenate, fin dall'inizio critici osteggiatori della manovra politica di fondere in un unica municipalità i Comuni di San Mauro e Savignano.

"Non ci sono scappatoie - incalza Morrone - cari Sindaci i numeri non mentono, i cittadini vi hanno sfiduciato sul campo, fate un passo indietro. L'unico referendum che vogliamo è per la Regione Romagna”.

“A Savignano scarsa affluenza e un SI risicato che fa traballare la Giunta Battistini - esordisce così Veniero Pasolini, segretario della sezione leghista di Savignano sul Rubicone - La Lega Nord fin dall'inizio è stata l'unica forza politica di opposizione ad osteggiare questo macro contenitore amministrativo fumoso e carnevalesco. Siamo scesi nelle piazze e abbiamo alzato la voce contro il progetto di fusione, illustrando i perché della nostra scelta e il nostro impegno a tutela e salvaguardia del territorio".

"Il Sindaco di San Mauro lasci la "poltrona" dopo questa figuraccia - insiste il segretario leghista di San Mauro, Nicola Ravagli - è evidente che la base non si rispecchia più nelle politiche e nelle scelte amministrative di Miro Gori. La sconfitta referendaria deve far riflettere sulla moda di inventarsi e sponsorizzare a tutti i costi accorpamenti e fusioni municipali che altro non sono che cattedrali nel deserto a discapito dei nostri cittadini."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il blogger cesenate che azzecca tutte le previsioni finanziarie, viene chiamato "Il capitano della borsa"

  • Un bel risveglio, va in tabaccheria e scopre di aver vinto al SuperEnalotto: sfiorato il 6 da oltre 62 milioni

  • Vuole andare alla Festa del Maiale, ma sbaglia strada: fa inversione e finisce nel fosso

  • "Soffoco", l'infarto lo coglie mentre va al lavoro: salvato dalla Polizia municipale

  • Il caso "culinario" dell'estate 2019: il gelato all'acqua di mare alla conquista del Sigep

  • Torna il treno che collega Monaco di Baviera alla Romagna

Torna su
CesenaToday è in caricamento