Fondazione Carisp, Landi (Pd): "Si guardi ad una nuova governance e non al passato"

"Ora siamo pronti alla sfida delle prossime elezioni amministrative sapendo che abbiamo governato bene a favore delle comunità locali e che abbiamo anche una nuova classe politica con nuovi progetti in grado di convincere i cittadini"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Il Partito Democratico cesenate ha una visione ed una strategia per il territorio e sta lavorando per il futuro, consapevole del ruolo importante svolto in questi anni in cui ha guidato quelle scelte amministrative e politiche che hanno consentito alle nostre comunità di affrontare la crisi e ripartire.

Abbiamo sempre più orientato le scelte in un’ottica di area integrata romagnola, nelle politiche sui servizi (acqua, reti, rifiuti, trasporti, fiere, turismo, sanità), ottenendo rilevanti risultati a favore dei cittadini e delle imprese. Abbiamo confermato le scelte amministrative per mantenere la coesione sociale, facendo crescere il supporto alle famiglie più deboli e riuscendo ad accompagnare la ripartenza del sistema imprenditoriale all’uscita della crisi, garantendo la realizzazione degli investimenti sul territorio. Ora siamo pronti alla sfida delle prossime elezioni amministrative sapendo che abbiamo governato bene a favore delle comunità locali e che abbiamo anche una nuova classe politica con nuovi progetti in grado di convincere i cittadini.

La società e l’economia sono profondamente cambiate, ma ciò che non è cambiato è il radicamento del nostro partito locale, comunque vada il Congresso nazionale e indipendentemente dalle scelte individuali: siamo una comunità politica inserita nella società e che frequenta abitualmente i cittadini, i quartieri, le frazioni, così come è prossima e incontra abitualmente le associazioni, i sindacati, il volontariato. 

Da ciò possiamo dunque affermare che le prossime scelte da fare ci vedranno attori protagonisti e che osserviamo con interesse l’evoluzione che sta avvenendo nel nostro sistema sociale ed economico: il ricambio nel mondo sindacale e i nuovi assetti di rappresentanza; le trasformazioni nel sistema delle associazioni di impresa e, in parte di questo, il ricambio della dirigenza; il grande dinamismo e la progettualità delle associazioni di volontariato.

Vi è stato sicuramente un impoverimento dovuto alla scomparsa di alcune banche locali, soprattutto all’esito della perdita di controllo della principale banca del territorio, accompagnato dalla perdita di gran parte del patrimonio della Fondazione che la controllava. Fortunatamente l’attuale organo amministrativo della Fondazione ha estinto i debiti ed ha rimesso in sicurezza il pur limitato patrimonio residuo. Ora nelle prossime scelte si dovrà guardare ad una nuova governance in grado di individuare nuove prospettive di attività e nuove strategie per delineare un ruolo per la Fondazione che non potrà necessariamente guardare al passato. Confidiamo che i soci, rappresentanti della variegata realtà del territorio, sappiano cogliere le esigenze di rinnovamento necessarie. 


Fabrizio Landi - Segretario di Federazione PD cesenate

Torna su
CesenaToday è in caricamento