Caso marò, Ricci (Fdi-An): "Via gli indiani dal Festival del Cibo di Strada"

Sta per iniziare il Festival del Cibo di Strada e si accende la scintilla della polemica. Patrizia Ricci, esponente di Fratelli d'Italia-AN del gruppo Libera Cesena contesta la scelta di aver accolto stand gastronomici provenienti dall'India

Sta per iniziare il Festival del Cibo di Strada e si accende la scintilla della polemica. Patrizia Ricci, esponente di Fratelli d'Italia-AN del gruppo Libera Cesena contesta la scelta di aver accolto stand gastronomici provenienti dall'India, da colpire invece per il trattamento riservato dal paese asiatico ai due soldati italiani.

Dice Ricci: “Il mese di ottobre vedrà ,anche quest’anno, il centro storico piacevolmente invaso da stand multietnici, che faranno conoscere e assaporare i piatti tipici delle zone di provenienza. Ospite d’onore , dal rilievo sulla stampa,pare sia lo stand dell’India. Non si ha nulla di personale contro lo chef indiano ed i suoi collaboratori, ma ci preme sottolineare una discrepanza di atteggiamento che divide noi da loro. Se qui gli Indiani dal vago aspetto esotico, forieri di un’antica cultura, sono ospiti graditi ,di contro , dopo l’increscioso episodio dei nostri Marò, noi Italiani siamo costantemente oggetto di scherno e derisione, sentimenti peggiori dell’odio, da parte loro”.

Ed ancora: “Non sfugge, infatti, la massiccia campagna anti-italiana,attuata dai loro media supportati da partiti politici ed organizzazioni religiose Indù. Ed in tutto questo Cesena cosa c’entra? In tutto questo c’entra perché, a nostro avviso, sarebbe stato meglio ringraziare l’India per la disponibilità a partecipare e rimandare l’invito a tempi più sereni, anche e, soprattutto, per rispetto ai nostri soldati che da troppo tempo attendono che la magistratura indiana si degni di formalizzare i capi di accusa e, nel contempo, che il nostro Governo decida di far decadere ogni compromesso con loro e attui, una volta per tutte, una manovra decisiva per il loro rientro in Patria.

Ci dispiace prendere atto dell’insensibilità di Confesercenti e di Slowfood , organizzatori dell’evento , nei confronti di un fatto così importante a livello nazionale, come il trattamento inaccettabile riservato ai nostri Marò”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • Quale sarebbe "il trattamento inaccettabile riservato ai nostri marò" ? Sono trattenuti in India, in attesa di giudizio per presunto omicidio, non sono in carcere e sono trattati con dignità, meglio di molte persone detenute nelle carceri italiane. Inoltre, signora Ricci forse lei non sa che Latorre a seguito dei problemi di salute è stato fatto rientrare in Italia dopo essere stato prontamente curato in India, come lui stesso a dichiarato.

  • Ullallah, i compagni non si smentiscono mai: i "nemici" li condanniamo prima ancora del processo, vero?

  • ... triste vedere che una persona non più giovane parli peggio di un bambino capriccioso !!! Povera destra, quando mai ci riprenderemo ........!?

  • La signora Patrizia Ricci dovrebbe ricordarsi che i marò sono sulle navi mercantili grazie a La Russa e che nel caso del Cermis i rappresentanti del suo schieramento si incazzarono non poco per il rientro dei piloti in America: se lei fosse la moglie di uno dei pescatori?

  • LA Signora Patrizia Ricci,è veramente fuori dal tempo e dalla storia Forse questa signora non vede i cimiteri di Giovani indiani caduti nella seconda guerra mondiale, per difendere la libertà in una terra non loro, forse pensa che quelle lapidi siano solo li per rendere gradevole il paesaggio,e se all'estero la gente ride di noi, è anche perché in Italia abbiamo delle persone che ragionano, come questa signora...

  • Sarebbe molto meglio che gli "ASSASSINI" che si divertono a sparare su gente che lavora sparissero dalla faccia della terra, cosi almeno smetteremmo anche di mantenerli.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Dal foodtruck al chiosco: i "passatelli da passeggio" mettono anche i piedi in terra

  • Cronaca

    Nuova serie tv Netflix a Cesenatico: continuano i casting al Palazzo del Turismo

  • Eventi

    Liberazione, Paolo Mieli oratore ufficiale della cerimonia del 25 aprile

  • Economia

    Mercato immobiliare, i prezzi a confronto: Cesena tra le più care in Emilia Romagna

I più letti della settimana

  • A sei anni investito da un suv sulle strisce pedonali: tanta paura a San Mauro

  • A 14 anni si stacca da Cesena e dalla famiglia, oggi sogna la Nazionale: Bianca e i sacrifici dello sport

  • Velo Ok, posizionate le prime 13 colonnine a Cesena: a breve saranno operative. Ecco dove sono

  • Lotta alla "cimice asiatica", importanti risultati contro l'insetto che minaccia le coltivazioni

  • L'ex bar Roma riapre al contrario (AmoR): c'è pure la tata per i bimbi e il parcheggio passeggini

  • Dal pubblico arrivano insulti, Young Signorino lancia il microfono e abbandona il locale

Torna su
CesenaToday è in caricamento