Emergenza profughi libici: "Rigettate le richieste di asilo"

Il consigliere provinciale del PdL Valerio Roccalbegni,e il capogruppo della Lega Nord Gian Luca Zanoni e il capogruppo del PdL Stefano Gagliardi con un'interrogazione tornano sul tema dei profughi della Libia

Il consigliere provinciale del PdL Valerio Roccalbegni,e il capogruppo della Lega Nord Gian Luca Zanoni e il capogruppo del PdL Stefano Gagliardi con un’interrogazione tornano sul tema dei profughi della Libia: “Dispiace doversi ripetere, ma la scadenza del periodo di gestione dell’emergenza per i profughi della Libia, costringe a richiedere informazioni in merito agli sviluppi della vicenda. Purtroppo le non allegre notizie che pervengono da alcune zone del nord, dove i rifugiati, pur se accolti gratuitamente in varie strutture alberghiere, alla non-concessione del diritto di rifugiato politico, hanno distrutto suppellettili ed in qualche caso messo a ferro e fuoco l’albergo”.

“Il rischio evidente è che i non accolti passino alla clandestinità con il timore di aumentare la delinquenza. Chiediamo di sapere a tutt’oggi quale è la situazione nei casi a noi affidati, quanti sono stati considerati rifugiati politici, quanti i casi non accolti e come si pensa di procedere in merito”.

Risponde il vice-presidente Guglielmo Russo: “Questa è l’occasione per spiegare un problema che sta provocando difficoltà e che presto scoppierà in modo grave. La Commissione di Bologna non sta concedendo lo status di rifugiati politici a queste persone. Attualmente ci sono sul territorio provinciale 124 profughi (85 nel Forlivese e 39 nel Cesenate). Per la richiesta di asilo, ci sono 83 titolari di permesso di soggiorno per richiesta asilo, su 47 audizioni realizzate, 11 sono in attesa di comunicazione, 29 i dinieghi, 22 ricorso contro il diniego e solo 2 riconoscimenti di status di rifugiato. L’emergenza profughi è scaduta il 31 luglio 2012, da questa data il Governo ci chiede di passare dalla fase emergenziale alla fase ordinaria, per favorire l’inclusione sociale. Che cosa succederà poi al primo gennaio 2013? Le risorse, ci dice sempre il Governo, non saranno più garantite. Non è pensabile che carenze di risorse dello Stato siano scaricate sugli enti locali, specialmente perché questi profughi si trovano in gran parte in piccoli comuni della fascia collinare-montana, che ha scelto la solidarietà. Nel nostro territorio provinciale non possiamo farci carico di 124 persone così, senza alcuna risorsa. Quel che chiediamo al Governo è che prima di tutto si chiarisca lo status di queste persone, perché le Commissioni per il riconoscimento del diritto di asilo continuano a respingere le richieste, in secondo luogo vengano favorite risorse per l’inclusione sociale”.
 : “Dispiace doversi ripetere, ma la scadenza del periodo di gestione dell’emergenza per i profughi della Libia, costringe a richiedere informazioni in merito agli sviluppi della vicenda. Purtroppo le non allegre notizie che pervengono da alcune zone del nord, dove i rifugiati, pur se accolti gratuitamente in varie strutture alberghiere, alla non-concessione del diritto di rifugiato politico, hanno distrutto suppellettili ed in qualche caso messo a ferro e fuoco l’albergo”.

“Il rischio evidente è che i non accolti passino alla clandestinità con il timore di aumentare la delinquenza. Chiediamo di sapere a tutt’oggi quale è la situazione nei casi a noi affidati, quanti sono stati considerati rifugiati politici, quanti i casi non accolti e come si pensa di procedere in merito”.

Risponde il vice-presidente Guglielmo Russo: “Questa è l’occasione per spiegare un problema che sta provocando difficoltà e che presto scoppierà in modo grave. La Commissione di Bologna non sta concedendo lo status di rifugiati politici a queste persone. Attualmente ci sono sul territorio provinciale 124 profughi (85 nel Forlivese e 39 nel Cesenate). Per la richiesta di asilo, ci sono 83 titolari di permesso di soggiorno per richiesta asilo, su 47 audizioni realizzate, 11 sono in attesa di comunicazione, 29 i dinieghi, 22 ricorso contro il diniego e solo 2 riconoscimenti di status di rifugiato. L’emergenza profughi è scaduta il 31 luglio 2012, da questa data il Governo ci chiede di passare dalla fase emergenziale alla fase ordinaria, per favorire l’inclusione sociale. Che cosa succederà poi al primo gennaio 2013? Le risorse, ci dice sempre il Governo, non saranno più garantite. Non è pensabile che carenze di risorse dello Stato siano scaricate sugli enti locali, specialmente perché questi profughi si trovano in gran parte in piccoli comuni della fascia collinare-montana, che ha scelto la solidarietà. Nel nostro territorio provinciale non possiamo farci carico di 124 persone così, senza alcuna risorsa. Quel che chiediamo al Governo è che prima di tutto si chiarisca lo status di queste persone, perché le Commissioni per il riconoscimento del diritto di asilo continuano a respingere le richieste, in secondo luogo vengano favorite risorse per l’inclusione sociale”.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (16)

  • Lega Nord? Meglio Forza Nuova, almeno loro sono politicamente vergini...

    • Ciao Dagren,mi e' capitato di leggere i tuoi numerosi post su un'altra piattaforma,mi raccomando moderazione poiche' qui non possiamo usufruire della protezione del congresso degli Stati Uniti D'America.....

  • Egregio Matteo, la tua domanda mi lusinga, ti rispondo dicendoti per chi non voterei:per quei politici che legiferano a favore delle minoranze trascurando i tanti problemi reali delle maggioranze.

    • Si' ma quando andro' a votare esprimero' un voto PER un partito, non contro. A chi dovrei darlo, secondo te? La Lega Nord potrebbe andar bene?

      • Egregio matteo ,in passato mi e' capitato di collaborare a ricerche sui comportamenti sociali,questa breve esperienza mi da la possibilita' seppure con la dovuta modestia di ritenere il PD come partito politico piu' vicino alle tue idee,quindi il mio consiglio e' quello di continuare a votarlo seguendo la tua naturale inclinazione politica.

        • No guarda, mi spiace ma con la tua analisi sei completamente fuori strada: il PD non l'ho mai votato, e nemmeno le sue varianti precedenti (Ulivo, ecc.), e non ho certo intenzione di farlo ora. Se posso permettermi, invece, a me da quel che scrivi sembra di capire che tu sia piu' vicino alle idee della Lega Nord, nonostante tu non lo dica mai apertamente: non te ne faccio certo una colpa, anch'io se avessi mai votato Lega Nord ora mi vergognerei molto a dirlo, viste le ultime vicende che hanno evidenziato come i maggiori esponenti del partito abbiano agito prevalentemente per interessi personali tradendo tutti i loro elettori, e come in tutti questi anni non abbiano fatto nulla di quel che annunciavano. Se fossi stato leghista mi sentirei tradito e deluso, non c'e' dubbio. Ma lasciamo da parte queste divagazioni e torniamo al nocciolo della questione: tu per chi voteresti, ora? Per il PD, come mi hai consigliato?

    • Avatar anonimo di Enrico ex Destro P
      Enrico ex Destro P

      Mi sa che il vero politico sei tu: eludi tutte le domande che ti si fanno con risposte preconfezionate come il peggior politicante in carriera. Fonti a quello che ti ho chiesto non me ne hai date (su google trovi tutto e il contrario di tutto) e a matteo non rispondi. Vabbè dai, sarà per un'altra volta.

  • Avatar anonimo di Enrico ex Destro P
    Enrico ex Destro P

    40 € al giorno di stipendio? Che puzza di fregnaccia...

    • Purtroppo è la verità, digita :(costo giornaliero profughi) e ne avrai la prova.

  • Basta,il popolo Italiano e' stanco di mantenere i sedicenti "profughi" di guerre inesistenti in strutture lussuose.Questi clandestini camuffati da profughi ricevono dallo Stato 40 euro al giorno,uno stipendio che molti Italiani si sognano.Ricordiamoci di questo quando ci viene chiesto di pagare le tasse,poiche' i soldi delle nostre tasse finiranno nelle tasche di migliaia di oziosi africani,soldi che potrebbero essere spesi in ricerca o per aiutare dei giovani precari. Questa e' l'Italia politicamente corretta ......

    • > Ricordiamoci di questo quando ci viene chiesto di pagare le tasse E quando ce lo siamo ricordato cosa dobbiamo fare? A chi dobbiamo dare il voto? Dacci qualche indicazione piu' precisa.

      • Quindi niente! ci facciamo scivolare tutto addosso come da nostro dna italiano tanto lo smartphone l'abbiamo un divano dove guardare la tv anche... e siamo a posto così! la prox volta che andiamo a votare rivoteremo berlusconi e tutti felici contenti!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Il nuovo Campus procede spedito verso l'inaugurazione: è iniziato anche il trasloco

  • Cronaca

    Cesenatico, inaugurato il mega-murale in legno dell'artista Luca Barcellona

  • Incidenti stradali

    Incidente in A14, code fino a 10 chilometri in direzione di Bologna

  • Cronaca

    Si accascia sulla battigia, si tenta di salvarlo: muore anziano turista

I più letti della settimana

  • All'improvviso si accascia sulla sabbia: muore durante la vacanza

  • Festa dell’Unità di Cesena, rinviato l'incontro con Maria Elena Boschi

  • Lugaresi e la soluzione italiana da 14 milioni: "Sistemiamo le cose e lascio la presidenza"

  • Liceo Alpi, i "maturi" sono 167: i bravissimi sono 14. Ben quattro studenti con la lode

  • Si accascia sulla battigia, si tenta di salvarlo: muore anziano turista

  • Pauroso schianto tra auto, una finisce ruote all'aria: quattro feriti

Torna su
CesenaToday è in caricamento