"Emergenza economica", la Lega alla Giunta: "Dare risposte concrete e in tempi brevi"

"Il decreto cosiddetto ‘Cura Italia’ - sottolineano i consiglieri - prevede risorse esigue, considerate da più parti irrisorie rispetto alle necessità"

“L’epidemia da Covid-19, oltre a determinare un’emergenza sanitaria, sta prospettando una contestuale gravissima emergenza economica che già oggi coinvolge famiglie, aziende, liberi professionisti, esercizi commerciali e di somministrazione di cibi e bevande che risentono duramente delle misure eccezionali assunte dal Governo per il contenimento della diffusione del contagio, con l’impossibilità a svolgere la loro normale attività quotidiana”.

Sono questi i presupposti di un ordine del giorno presentato dal gruppo della Lega in Consiglio comunale, dove si chiede al sindaco Enzo Lattuca e alla Giunta di “dare risposte concrete e in tempi brevi alla comunità cesenate”, valutando misure come “la riduzione, la cancellazione o, in subordine, lo slittamento a fine 2020 dell’addizionale comunale Irpef, dell’IMU e della Tari, oltre all’imposta comunale sulla pubblicità, al canone per l’installazione di mezzi pubblicitari, al canone di occupazione di spazi e aree pubbliche e alla Tassa di soggiorno con l’obiettivo di costituire una leva importante per affrontare la crisi e predisporre un rilancio dell’economia locale a favore di tutta la comunità”. Altra richiesta quella di rinviare i termini dei ruoli per la riscossione di tributi pregressi non corrisposti.

“Il decreto cosiddetto ‘Cura Italia’ - sottolineano i consiglieri - prevede risorse esigue, considerate da più parti irrisorie rispetto alle necessità, prevedendo tutele nei confronti di dipendenti pubblici e privati, ma non per i liberi professionisti e per altre categorie. Servono, quindi, misure di sostegno urgenti, calibrate con criterio di progressività rispetto ai livelli di reddito, e provvedimenti strutturali per rilanciare settori trainanti dell’economia nazionale ma anche regionale e locale. Crediamo quindi opportuno che l’amministrazione Lattuca, per quanto di competenza, debba attivarsi al più presto con iniziative ben circostanziate”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nel documento si chiede alla Giunta di sollecitare il Governo ad assumere provvedimenti più significativi e importanti, in particolare per un ampliamento del credito d’imposta sui canoni di locazione corrisposti, indipendentemente dall’attività professionale/commerciale eseguita e dalla categoria catastale dell’immobile locato; per estendere i provvedimenti di sostegno al reddito, come il bonus mensile esentasse, a tutti i liberi professionisti iscritti agli Enti previdenziali privati degli Ordini di appartenenza, che devono essere autorizzati a erogare contributi per il sostegno al reddito dei professionisti, oggi impossibilitati a svolgere la ordinaria professione; per varare misure finanziarie concrete per agevolare i nuclei famigliari con figli, appartenenti alle categorie citate in premessa, per la prolungata chiusura delle scuole; per attivare, infine, possibili forme di ammortizzatori sociali (cassa integrazione, fondo integrazione salariale, ecc) con estensione in deroga anche a favore degli studi professionali, anche costituiti da un solo dipendente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenda nel parcheggio del Bufalini, Cesena tra le prime città a sperimentare i tamponi "drive-through"

  • Fermato dalla Polizia, la scusa è incredibile: "Sto andando a curare un amico ferito da uno squalo"

  • Cesena, Gambettola e Mercato Saraceno: un bollettino nero con altri decessi

  • San Cristoforo piange l'ultima vittima del Coronavirus: "Era socievole e attivo nel volontariato"

  • Coronavirus, 199 i malati: 4 in Rianimazione. La mappa del contagio nei comuni nel cesenate

  • Cresce il 'focolaio' nella casa di riposo, 15 contagiati. "Guarito un agente della Polizia Locale"

Torna su
CesenaToday è in caricamento