Elezioni, Ravaglia (Popolari per Cesena): "Puntare su cura, prevenzione e manutenzione del territorio"

La prossima amministrazione di Cesena dovrà affrontare una sfida molto importante: abbandonare l’attuale Piano Regolatore Generale e realizzare il PUG, Piano Urbanistico Regionale

La prossima amministrazione di Cesena dovrà affrontare una sfida molto importante: abbandonare l’attuale Piano Regolatore Generale e realizzare il PUG, Piano Urbanistico Regionale, uniforme per tutta la Regione Emilia Romagna che ha imposto il consumo zero del territorio. Questo implicherà la riqualificazione del patrimonio esistente: spariranno le potenzialità edificatorie indicate dalle norme, ma verranno attribuite mediante accordi di programma fra amministrazione e privati; il personale preposto dovrà essere preparato tecnicamente e legalmente per poter analizzare tutti gli aspetti.

"Non vogliamo inventarci nuovi uffici né nuovi manager, ma è indispensabile potenziare quelli esistenti per prepararli al meglio ad affrontare la nuova normativa - spiega Mirella Ravaglia, candidata al Consiglio Comunale insieme ai 'Popolari per Cesena' - Infine la riqualificazione sarà un’opportunità per mettere in sicurezza il patrimonio immobiliare con fabbricati più sicuri, più accessibili  e più efficienti dal punto di vista energetico. La pianificazione dovrà anche esaminare la “città necessaria”: ciò che ci serve e la domanda sociale, soprattutto delle fasce più deboli. Occorre affrontare questi temi attraverso una rigenerazione diffusa, nel centro e nelle periferie; l’emergenza abitativa con risposte alla locazione; favorire l’accesso alla proprietà dell’abitazione; incentivi fiscali, riguardanti la riqualificazione sia energetica che sismica; recupero e riqualificazione del patrimonio edilizio pubblico esistente; manutenzione e adeguamento infrastrutturale".

"Per la cura, prevenzione e manutenzione del territorio, occorre intervenire con i seguenti strumenti - continua Ravaglia - La creazione di in Piano Comunale per il rischio idrogeologico e sismico partendo dalla ricognizione delle vulnerabilità per poi incentivare la messa in sicurezza del territorio e la creazione di un piano di manutenzione programmata per le opere pubbliche (strade, aree verdi, fabbricati...); la realizzazione di opere infrastrutturali che affrontino il collegamento di Cesena alla costa; interventi progettuali volti a ricucire Cesena nel tratto di Viale Bovio e Viale Oberdan; la risposta alla domanda sociale con particolare attenzione alle fasce più deboli con la istituzione di un Fondo di Garanzia Comunale per favorire i giovani all’acquisto e di abitazioni in Social Housing; la sicurezza urbana, incentivando la video sorveglianza sia pubblica che privata, il controllo di vicinato, la lotta al degrado e soprattutto l’aumento delle forze dell’ordine".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere in avanzata decomposizione ritrovato in una scarpata stradale

  • Vaga seminuda per strada in stato confusionale, la Polizia Locale risolve il 'mistero'

  • Rientra a casa e trova il rapinatore col coltello: "Io e te andiamo a prelevare". Lo salva il vigilante

  • La 17enne cesenate Alessandra Rumieri è la nuova "Miss Mondo Rally"

  • Ladri scatenati nella notte, le telecamere riprendono la 'banda' dei camioncini da lavoro

  • Le temperature calano a picco: in arrivo vento e temporali: l'allerta meteo

Torna su
CesenaToday è in caricamento