Un solco nel centro-destra, la Lega Nord non risponde all'appello del Pri

"La Lega Nord ha lavorato sodo fin dall'inizio per convergere su un unico candidato avanzando il nome di Antonella Celletti, un personaggio forte e anti - Lucchi per eccellenza che tuttavia alcune forze hanno scartato a priori"

"E’ strano che un politico navigato come Luca Ferrini non scorga la differenza abissale che corre tra Forlì e Cesena nella genesi delle candidature della coalizione di opposizione alla maggioranza di centro-sinistra. A Forlì, infatti, non abbiamo presentato un nostro candidato e certamente non ci sono stati i diktat che a Cesena sono stati avanzati da alcune forze politiche sul nome del candidato Sindaco”: la Lega rintuzza le parole di Ferrini del Pri, che ha lamentato il fatto che a Forlì il Carroccio sostiene il candidato comune mentre a Cesena no.

"La Lega Nord ha lavorato sodo fin dall'inizio per convergere su un unico candidato avanzando il nome di Antonella Celletti, un personaggio forte e anti - Lucchi per eccellenza che tuttavia alcune forze politiche cesenati hanno scartato a priori, senza valutarne oggettivamente le qualità politiche e il percorso intrapreso in tutti questi anni di dura opposizione consiliare", dice Jacopo Morrone, segretario provinciale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La Lega Nord- aggiunge il Segretario leghista - ha avuto un comportamento assolutamente chiaro e trasparente in tutto il percorso che ha condotto alla convulsa scelta del candidato sindaco del centro-destra a Cesena. Una scelta che, a nostro avviso, è stata frutto di veti incrociati più che di un confronto razionale e pragmatico di opportunità. "E’ evidente, inoltre, che l’esponente dell’Edera poco conosce le idee e i progetti territoriali della Lega, ma soprattutto non comprendiamo come mai, alle amministrative di cinque anni fa, lo stesso Ferrini abbia accettato l’alleanza Pri – Lega Nord (con candidato sindaco Luigi Di Placido), alleanza che gli ha consentito, grazie ai voti del Carroccio, di essere eletto consigliere comunale (ruolo poi abbandonato a metà legislatura). E dire che la Lega non ha cambiato le proprie politiche nel corso di questi cinque anni! Ringraziamo Ferrini per l’invito che abbiamo già ricevuto da altri, ma si può scendere a compromessi solo fino a un certo punto, si può tradire la coerenza di una linea politica solo fino a un certo punto", è la chiosa finale di Morrone, che di fatto sancisce l'impossibilità di trovare un accordo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tragedia sullo scooter, riconosciute le salme di Donato e Asia: si cerca un testimone oculare

  • Drammatico scontro tra uno scooter e un camion, perdono la vita padre e figlia

  • La tragedia sullo scooter, l'amore per la figlia e la passione per il Maggiolino: "Donato era solare e allegro"

  • Violento scontro all'incrocio tra auto e moto, il motociclista è in Rianimazione

  • Il 15enne positivo al virus, l'ansia serpeggia in città: partita la prima tranche di tamponi

  • Il 15enne positivo al virus, Spiaggia 23: "I dipendenti tutti negativi, trattati come appestati"

Torna su
CesenaToday è in caricamento