Elezioni, il segretario nazionale di Casapound a Cesena per sostenere Barzanti

Il candidato sindaco: “Questo comizio corona un’intensa campagna elettorale, cominciata a metà dicembre"

Sabato il segretario nazionale di CasaPound Italia, Simone Di Stefano, sarà a Cesena, per un comizio a supporto della candidatura a sindaco di Antonio Barzanti. Appuntamento in Piazza Amendola alle ore 18 (in caso di pioggia l’evento si terrà in una sala sempre in centro). All’evento interverranno anche il capolista Rudy De Astis e Claudia Gagliano, candidata del movimento alle elezioni europee.

 “Questo comizio – spiega Barzanti – corona un’intensa campagna elettorale, cominciata a metà dicembre dell’anno scorso con la conferenza stampa per la presentazione del nostro programma. Siamo stati i primi a farlo e da più di un anno siamo ininterrottamente nelle strade di Cesena, con banchetti e raccolte alimentari per gli italiani in difficoltà. CasaPound c’è indipendentemente da queste amministrative. Altri invece, terminato questo impegno, torneranno nel consueto anonimato”.

 “Siamo riusciti – prosegue – ad arrivare a parlare direttamente ai cesenati, abbiamo organizzato conferenze politiche, concerti ed incontri culturali e oggi la nostra sede è sempre più frequentata. Quando arriviamo a parlare alla gente, senza filtri e pregiudizi, veniamo apprezzati per quello che siamo: uomini e donne che operano per il bene della comunità. Il nostro programma per Cesena è ispirato a questo principio e costruito attorno a tre temi strategici: sicurezza e lotta al degrado, politiche sociali per gli italiani in difficoltà e la riscoperta dei tesori culturali e storici per lo sviluppo turistico”.

 “Siamo convinti – osserva ancora – che la presenza vigile di un rappresentante di CasaPound nel prossimo consiglio comunale possa comportare una vera ed efficace svolta identitaria a Cesena, per la tutela di tutti gli italiani e in particolar modo di quelli maggiormente colpiti dalla grave crisi economica. Basti pensare alla nostra concreta proposta di applicazione del DPR 445/2000 per l’assegnazione delle case popolari, un provvedimento che farebbe cessare la discriminazione verso gli italiani che fanno domanda per gli alloggi, oggi in stragrande maggioranza assegnati a cittadini stranieri”.

“A differenza del centrodestra – conclude Barzanti – noi non abbiamo mai smesso di affermare che prima di tutto devono venire l’Italia e gli Italiani. Ed è per questo motivo che ci appelliamo a tutti i nostri amici e simpatizzanti, affinché capiscano che il vero voto utile, al primo turno, è quello dato a CasaPound”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura di San Valentino: giovane si toglie la vita lanciandosi contro un treno

  • Il papà accanto alla salma: "Mattia tra poco si va a casa". In consiglio comunale un minuto di silenzio

  • Studente modello del Monti, era appena uscito da scuola: i contorni del dramma in stazione

  • Suicidio al liceo, troppa pressione a scuola? L'esperta: "Il risultato non è mai abbastanza"

  • Ha lottato contro il sarcoma di Ewing, addio a Steven Babbi. "Ha amato la vita fino all’ultimo istante"

  • Furgone colpisce un'auto e la trascina per una decina di metri: perde la vita un cesenate

Torna su
CesenaToday è in caricamento