Elezioni a San Mauro, Rossi: "Associazione unica per il distretto calzaturiero"

Sulla progettualità Rossi ha una proposta che potrebbe mettere a disposizione del tessuto imprenditoriale sammaurese nuove opportunità

Tre realtà con tre agende diverse, che dovrebbero invece convergere per dare a San Mauro Pascoli più forza e più capacità di incidere a vari livelli". Nicola Rossi, candidato sindaco della lista civica San Mauro Di Nuovo, propone - in una logica distrettuale - di razionalizzare in un'unica associazione le energie oggi espresse da San Mauro Industria, dal Cercal e dal Tavolo del distretto calzaturiero. L'obiettivo di questa sinergia è creare nuove opportunità per il territorio e arrivare a un sistema di certificazione ambientale a vantaggio delle aziende.

"Oggi abbiamo il Cercal impegnato nella formazione, San Mauro Industria che lavora soprattutto su progetti culturali e il Tavolo del distretto con associazioni di categoria e sindacati ma senza la presenza degli industriali - sintetizza Rossi - Fermo restando tutto il buon lavoro fatto in questi anni, l'attuale approccio è disorganizzato, c'è una situazione dispersiva mentre noi siamo convinti che si possano riunire interessi e interlocutori in un'unica associazione".

La prospettiva è quindi quella di avere un interlocutore più forte, un soggetto che sappia proporre e farsi ascoltare sui vari tavoli dove può avere voce in capitolo per perorare la causa dello sviluppo del lavoro a San Mauro. "Quando i temi sono trattati in maniera frazionata, quando si costringono più soggetti istituzionali a fare un ping pong da una realtà all'altra, si finisce per creare una situazione in cui gli stakeholder sono svogliati dal partecipare - osserva il candidato sindaco di San Mauro Di Nuovo - Con un'associazione unica, più forte e compatta, ci sarebbe sicuramente una partecipazione più diretta dei player maggiori. Ci sarebbero così le condizioni fondamentali per portare avanti un ragionamento da vero distretto, con una capacità maggiore di attirare finanziamenti e investimenti, creando benefici per le imprese e ancora più posti di lavoro. Il distretto calzaturiero esporta ogni anno per circa 400 milioni di euro grazie a una filiera di produzione italianissima, dalla conceria al prodotto finito. A livello nazionale siamo un distretto strategico, ma finora non siamo riusciti ad attirare significativo interesse da parte delle assemblee più alte. Credo anche a causa di un approccio disorganizzato. Siamo convinti che un'Amministrazione comunale attenta alle imprese e allo sviluppo del lavoro sul suolo sammaurese debba porsi come coordinatore di questo processo e promuovere una nuova associazione capace di fare lobbying e intercettare finanziamenti".

Sulla progettualità Rossi ha una proposta che potrebbe mettere a disposizione del tessuto imprenditoriale sammaurese nuove opportunità. "La nuova associazione potrebbe sviluppare un protocollo ambientale e di sostenibilità a 360 gradi, volto a rendere più competitivi i brand esistenti e più appetibili i fornitori di San Mauro - conclude il candidato sindaco - Oltre a portare benefici a tutto il nostro territorio e alle sue attività".

Potrebbe interessarti

  • 13 utilizzi del bicarbonato di sodio che ancora non conoscete

  • Il "metodo 333" per un guardaroba ordinato e completo di tutto

  • Pesciolini della carta: cosa sono e come liberarsene

  • Aspettare tre ore prima di fare il bagno dopo mangiato: tutta la verità

I più letti della settimana

  • Tragico incidente in via Dismano: quattro morti, tra loro due fratelli minori

  • Dopo la strage di via Dismano un altro dramma stradale: un morto e tre feriti in uno scontro frontale

  • Auto travolge un corridore: è grave. Ferito identificato dopo l'appello sui social

  • Una fusione di tradizioni: dopo 27 anni la storica osteria in centro cambia gestione

  • E' un'estate di sangue, nuova tragedia: centauro cesenate perde la vita

  • Pericolo pubblico al volante: guida ubriaco fradicio, senza assicurazione e senza patente

Torna su
CesenaToday è in caricamento