Elezioni a Bagno di Romagna, Ruggeri lancia la "Città della Romagna"

Così Alessia Ruggeri, candidata sindaco della lista civica Un bene in Comune, sostenuta dal centrodestra unito, valuta l'Unione a cinque anni dalla sua istituzione.

"Promettono riforme e miglioramenti della macchina amministrativa, ma poi il cittadino paga le conseguenze di decisioni fallimentari come l'Unione dei Comuni della Valle del Savio: maggiori costi per circa 8 milioni e vita più complicata per chi si deve rapportare con l'ente pubblico". Così Alessia Ruggeri, candidata sindaco della lista civica Un bene in Comune, sostenuta dal centrodestra unito, valuta l'Unione a cinque anni dalla sua istituzione. 

"Con importanti funzioni conferite all'Unione - prosegue - si è attuato l'allontanamento di uffici e servizi dai cittadini di Bagno. La conseguenza della passiva adesione dell'Amministrazione di Bagno a un ambito territoriale comprendente Cesena, è stata quella di vedere ogni potere decisionale concentrato nel Comune capoluogo. Un atteggiamento passivo che ha comportato anche il trasferimento all'Unione di numerose figure professionali prima operative a San Piero, diversamente da altri Comuni che hanno resistito e negato la riduzione di organico".

Un Comune di Bagno più debole, dunque, e la pianificazione territoriale che si allontana dal territorio stesso. "Ma chi viene eletto in un Municipio - afferma Ruggeri - deve tutelare il proprio territorio, sapere affrontare le problematiche e non elemosinare attenzioni e interventi dal sindaco di Cesena, presidente dell'Unione. Questo è svendere un comune, questo è ciò che poco responsabilmente è stato fatto negli ultimi anni dall'Amministrazione di Bagno di Romagna".

La lista civica Un bene in Comune ha anche un piano alternativo. "Per non essere appiattiti su Cesena anche a suo tempo erano state avanzate delle proposte dalla minoranza, ma tutto è stato bocciato, compreso il referendum consultivo: si sono tagliati fuori i cittadini da una scelta strategica, forse perché la sinistra temeva di essere bocciata alle urne. Oggi, comunque, si può ancora mettere mano all'assetto istituzionale: noi crediamo nella nascita di una nuova Unione fra i soli Comuni di Bagno, Sarsina e Verghereto, costruendo dal basso la Città della Montagna e rimettendo in discussione l'attuale assetto dell'Unione dei Comuni con Cesena, verso cui si è attuata una svendita di competenze, settori di attività e personale, penalizzando per tanti aspetti le zone periferiche e i loro abitanti che – conclude Ruggeri – con il nostro progetto torneranno giustamente protagonisti”.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Elezioni 2019, lo speciale di CesenaToday: candidati, liste, programmi e interviste

  • Cronaca

    Apre il bar-ristorantino più green di Cesena. Ma una pioggia di multe macchia la festa

  • Sport

    Orgoglio cesenate: il giovane Nicolò Baldini convocato in Nazionale per i mondiali di beach tennis di Mosca

  • Cronaca

    Si invaghisce di una 14enne, la pedina e le fa avances sessuali: denunciato

I più letti della settimana

  • Una fuga di oltre 100 chilometri. L'edizione 2019 della Nove Colli è di Federico Colone

  • Boato nella notte, assalto al Bancomat: i malviventi fuggono col bottino di oltre 15mila euro

  • Una bella storia di senso civico: l'avvocato perde cellulare e soldi, un migrante li trova e restituisce tutto

  • Un boato per Giuseppe: la festa per l’ultimo arrivato chiude la 49esima Nove Colli

  • "All Together Now", il giovane cesenate protagonista nello show televisivo di Canale 5

  • Di generazione in generazione l'osteria compie 80 anni, seppe rialzarsi dopo la guerra

Torna su
CesenaToday è in caricamento