Edilizia scolastica: "Insieme per Longiano" fissa gli obiettivi

Secondo obiettivo del Battistini Bis è invece l'ampliamento della scuola primaria “Muratori” di Budrio , un plesso che accoglie ogni giorno 194 studenti e al momento può contare su dieci aule in 525 metri quadri di superficie

"Adeguamento sismico del plesso scolastico di Longiano capoluogo e ampliamento della scuola primaria di Budrio". Sono questi i due tasselli che ancora mancano per completare il maxi progetto di adeguamento antisismico e riqualificazione funzionale di tutti gli edifici scolastici longianesi avviato da Ermes Battistini ("Insieme per Longiano") e dalla sua giunta nel suo primo mandato da sindaco. Dopo i circa due milioni di euro investiti dal 2012 a oggi sull'edilizia scolastica Battistini e la sua lista fissano ora come successivi traguardi due interventi necessari e soprattutto di concreta e prossima realizzabilità.

"Per il plesso di Longiano, frequentato quotidianamente da 374 ragazzi tra scuola dell'infanzia “Montessori” (54), primaria “Balestra” (97) e media “F. da Longiano” (223), è già al vaglio dei tecnici l'intervento di miglioramento sismico complessivo dal valore stimato di circa seicentomila euro, da attuare nel corso di circa otto mesi senza interferire troppo con il normale svolgimento delle lezioni. Su questo plesso gli interventi precedenti hanno riguardato la riqualificazione degli spazi interni per il recupero di due aule tra 2015 e 2016 (214mila euro) e la manutenzione straordinaria con realizzazione di una tettoia esterna nel 2016 (259mila euro)", spiega Battistini.

Secondo obiettivo del Battistini Bis è invece l'ampliamento della scuola primaria “Muratori” di Budrio , un plesso che accoglie ogni giorno 194 studenti e al momento può contare su dieci aule in 525 metri quadri di superficie. “Il progetto - spiega Battistini - prevede la creazione di una o due aule in più in un'area dove sono in aumento le iscrizioni, anche in virtù della possibilità di diversificare gli orari del servizio scolastico”. Il doppio cantiere si va infine a sommare ai numerosi interventi messi in campo in questi anni. Ultimo in ordine cronologico è la scuola primaria “Oda Bersani”: cinque aule, atrio, aula insegnanti e biblioteca per oltre 125 giovani studenti dell'area Balignano, Crocetta e Ponte Ospedaletto inaugurati nella primavera 2017 dopo un maxi investimento da oltre un milione 200mila euro. E ancora l'adeguamento sismico di due aule, sempre a Balignano nel 2013, per 185mila euro. Tutti i plessi, infine, hanno una propria mensa in cui i pasti vengono interamente cucinati in loco, senza catering, sporzionamenti o forniture esterne. 

Potrebbe interessarti

  • 13 utilizzi del bicarbonato di sodio che ancora non conoscete

  • Il "metodo 333" per un guardaroba ordinato e completo di tutto

  • Pesciolini della carta: cosa sono e come liberarsene

  • Aspettare tre ore prima di fare il bagno dopo mangiato: tutta la verità

I più letti della settimana

  • Tragico incidente in via Dismano: quattro morti, tra loro due fratelli minori

  • Dopo la strage di via Dismano un altro dramma stradale: un morto e tre feriti in uno scontro frontale

  • Auto travolge un corridore: è grave. Ferito identificato dopo l'appello sui social

  • Scene da panico a Valverde: colpisce un taxi e due auto e prova a scappare, arrestato

  • Una fusione di tradizioni: dopo 27 anni la storica osteria in centro cambia gestione

  • Pericolo pubblico al volante: guida ubriaco fradicio, senza assicurazione e senza patente

Torna su
CesenaToday è in caricamento