Edilizia, Bartolini (FI) contro la burocrazia dell'Arpa

È quanto chiedono alla Giunta regionale Luca Bartolini e Enrico Aimi (Fi-Pdl) in un'interrogazione nella quale fanno presente che, a seguito delle disposizioni introdotte dal 'Decreto del fare', il proponente lo scavo deve inviare una dichiarazione asseverata all'Arpa regionale

Le nuove modalità previste dall’Arpa dell'Emilia-Romagna per chi intende eseguire lavori di scavo in ambito edilizio e un rinterro delle terre e delle rocce rimosse hanno reso “inutilmente complessa la procedura di autorizzazione, facendo aumentare i costi” e vanno quindi modificate.

È quanto chiedono alla Giunta regionale Luca Bartolini e Enrico Aimi (Fi-Pdl) in un’interrogazione nella quale fanno presente che, a seguito delle disposizioni introdotte dal ‘Decreto del fare’, il proponente lo scavo deve inviare una dichiarazione asseverata all’Arpa regionale. E tuttavia, nel caso dell’Emilia-Romagna, l’Agenzia regionale “non si limita", come avveniva precedentemente con moduli rilasciati dai comuni, a richiedere l’asseverazione sul rispetto dei parametri (in pratica sul fatto che le terre di scavo poi reimpiegate non sono inquinante), ma "chiede sempre l’analisi dei terreni". Analisi deve essere fatta da laboratori specializzati.

I consiglieri evidenziano che stando così le cose “anche solo per realizzare una recinzione di pali in mezzo ad un campo, è necessario, al fine del riutilizzo immediato della terra scavata, procedere prima all’analisi del terreno e alla trasmissione della dichiarazione all'Arpa, e solo dopo può iniziare ilavori". Gli esponenti di Fi-Pdl chiedono quindi per quale motivo l’Arpa dell’Emilia-Romagna abbia predisposto un modello nel quale si esige sempre l’analisi dei terreni e vogliono sapere quali provvedimenti intenda assumere la Giunta nei confronti della direzione dell'Agenzia regionale al fine di modificare tale scelta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinse 500mila euro al gratta e vinci, ora apre un'osteria "come quelle di una volta"

  • Lastre di cemento si staccano dal cavalcavia e si forma un buco di un metro e mezzo: E45 chiusa

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • La colpisce con lo specchietto mentre cammina sul ciglio della via Emilia: anziana ferita

  • Scirocco e alta marea a Cesenatico, gli stabilimenti spariscono. "Acqua in strada a Valverde"

  • Savio in piena, frane in collina ed allagamenti in riviera: il maltempo fa paura

Torna su
CesenaToday è in caricamento