E' già caos nel nuovo soggetto politico di sinistra: malumori e fibrillazione in casa Mdp

Malumori per un'iniziativa politica di cui i vertici del partito non erano stati avvisati. Prove tecniche di future alleanze?

E' caos nella sinistra cesenate. Dopo che in Parlamento si è consumato lo strappo tra Pd e i suoi fuoriusciti di Mdp (articolo 1 – Movimento democratici progressisti), che fanno capo a Pierluigi Bersani, martedì i due consiglieri comunali di Articolo 1 Mdp (Giuseppe Zuccatelli e Leonardo Biguzzi) hanno indetto una conferenza stampa insieme a un rappresentante di Sinistra Italiana (Ermes Zattoni) e un rappresentante di Possibile, la formazione politica che fa capo a Pippo Civati (Massimiliano Rocchi, ex M5S), entrambi non consiglieri comunali, per spiegare quale sarà la loro posizione sul Bilancio 2018.

Ma l'incontro ha destato sorpresa e malumore all'interno dello stesso Mdp, i cui vertici politici non sarebbero stati informati e si sono trovati spiazzati rispetto ad un'iniziativa politica che fuoriusciva dal gruppo consigliare. I due consiglieri comunali, per parlare con la stampa