Cesenatico, Gozzoli: "Riqualificare l'area produttiva del porto"

E' quanto afferma il capogruppo in consiglio comunale del Pd, Matteo Gozzoli, che ha presentato un'interrogazione per chiedere al Comune a che punto sia la progettazione

"A Cesenatico serve un progetto di riqualificazione dell’area produttiva del porto. L’anima ambientale della città deve trovare il suo equilibrio con le esigenze economico produttive di questa area così preziosa". E' quanto afferma il capogruppo in consiglio comunale del Pd, Matteo Gozzoli, che ha presentato un’interrogazione per chiedere al Comune a che punto sia la progettazione. "Il porto canale di Cesenatico, da sempre una delle gemme più preziose della città, sta registrando negli ultimi anni numerosi problemi di navigabilità vista l’assoluta mancanza degli interventi di manutenzione e dragaggio registrata negli ultimi anni", esordisce il capogruppo democratico.

"Il nostro porto, in virtù della sua particolare conformazione, ha da sempre necessità di puntuali interventi di rimozione del sedime: sia per il cattivo odore che ne deriva e il rischio di inquinamento ambientale, sia perché una profondità dell’acqua che permetta la navigazione è fondamentale per il settore della pesca che nonostante tutte le difficoltà economiche di questi tempi, rimane sempre la seconda attività economica della città - chiosa -. L’ultima intervento strutturale di dragaggio risale addirittura al 2009 e allora coinvolse l’area della darsena. Dal 2012 – anno che vide un intervento speciale per rimuovere un banco di sabbia all’imboccatura del porto – non vi è stato più alcun intervento".

"La Capitaneria di porto è intervenuta a più riprese, anche nei giorni scorsi, per regolare ingressi e uscite dal porto in base alle maree e per sottolineare l’urgenza di dragare il porto - ricorda -. Senza un progetto complessivo di riqualificazione dell’area portuale, allo stato attuale delle cose, gran parte del sedime presente sul fondo del nostro porto andrebbe inviato in discarica con costi altissimi. L’intervento da 180.000 euro annunciato dalla Giunta cambierà di poco lo stato delle cose, serve una progettazione ampia in collaborazione con la Regione. Da anni sosteniamo l’assenza di una progettualità per l’area del porto e non solo".

"È il momento di far luce su questo punto, per questo motivo ho presentato una interrogazione in consiglio comunale - conclude -. Credo sia fondamentale capire se l’attuale amministrazione sia in contatto con la Regione Emilia Romagna per pianificare un tavolo di lavoro e predisporre un dragaggio del porto con tempi e costi ben definiti".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Tragedia in pista, gli amici delle moto: "Impossibile credere che Stefano non ci sia più"

    • Cronaca

      Calci e pugni ad un fattorino delle pizze per rapinarlo: arrestato un ventenne

    • Cronaca

      Il bollino rosa esteso anche a tutte le future mamme della valle del Savio

    • Cronaca

      Terremoto in Centro Italia, si è conclusa la fase d'emergenza. "Resta il bisogno di aiuto"

    I più letti della settimana

    • Accattonaggio, "Parcheggi spartiti come se fossero spacciatori"

    • Staffetta dentro Cesena Siamo Noi: in consiglio esce Valletta ed entra Vania Santi

    • Il M5S chiede un incontro col sindaco: "Le dimissioni di Dionigi devono segnare un profondo cambio di passo"

    • Balneari e alberghi, la senatrice Valdinosi (Pd): "Risposte importanti dal governo"

    • Casa per richiedenti asilo a Martorano, la Lega: "Solo propaganda della giunta"

    • Il successore di Dionigi? Lucchi chiede tempo: "Ci penseremo dopo il Consiglio del 2 marzo"

    Torna su
    CesenaToday è in caricamento