Cesenatico, il M5S sulle colonie di ponente: "Prima dell’improbabile riqualificazione, serve la sicurezza"

E' il punto di vista dei consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle Giuliano Fattori e Danilo Ceccaroni, che sottolineano "le perplessità che accompagnano la fattibilità del progetto di riqualificazione previsto nell’Ambito 1

La morte del 31enne nigeriano Imo Obinna, deceduto lo scorso 26 novembre in una delle colonie di Ponente, "non può e non deve passare inosservato, trattandosi del tragico epilogo di una situazione ben nota all’amministrazione comunale". E' il punto di vista dei consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle Giuliano Fattori e Danilo Ceccaroni, che sottolineano "le perplessità che accompagnano la fattibilità del progetto di riqualificazione previsto nell’Ambito 1 (stante la già fallimentare gestione da parte delle precedenti e dell’attuale amministrazione dell’accordo di programma relativo all’Area Ex Nuit)". Gli esponenti chiedono al sindaco Matteo Gozzoli di "porre in essere gli interventi - anche urgenti - volti a superare situazioni di grave incuria e degrado del territorio, in grado di pregiudicare il decoro e di minacciare l’incolumità pubblica, la sicurezza pubblica e la salute collettiva. Indipendentemente dall’incerto progetto di riqualificazione, impedire che le colonie di Ponente continuino ad avere accessi aperti è un imperativo non più prorogabile".
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tragedia sullo scooter, riconosciute le salme di Donato e Asia: si cerca un testimone oculare

  • Drammatico scontro tra uno scooter e un camion, perdono la vita padre e figlia

  • La tragedia sullo scooter, l'amore per la figlia e la passione per il Maggiolino: "Donato era solare e allegro"

  • Il 15enne positivo al virus, l'ansia serpeggia in città: partita la prima tranche di tamponi

  • Il 15enne positivo al virus, Spiaggia 23: "I dipendenti tutti negativi, trattati come appestati"

  • Grandine come piccole pesche, l'azienda agricola conta i danni: "Dopo 3 mesi chiusi non ci voleva"

Torna su
CesenaToday è in caricamento