Cesenatico, Bertani (M5S): "Integrare la guardia medica con un servizio pediatrico"

Nella sua interrogazione il consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle chiede alla Giunta di inviare l’Ausl a rivedere la propria posizione e ad integrare il servizio di Continuità assistenziale con un vero servizio pediatrico sul territorio

Un servizio di guardia pediatrica a Cesenatico soprattutto quando il pediatra di famiglia non è presente (notte, fine settimana) ed evitare, per casi non gravi, l’accesso al pronto soccorso ospedaliero, assicurando, in tal modo, una migliore risposta ai bisogni, mediante consulenza specialistica, visita ambulatoriale o al domicilio, per la gestione delle principali patologie in età pediatrica: è la richiesta avanzata da Andrea Bertani, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, all’interno di un’interrogazione indirizzata alla giunta regionale e che fa seguito alle polemiche scatenate in Consiglio comunale dopo la discussione della mozione per chiedere la presenza di un medico pediatrico a disposizione delle famiglie nei fine settimana. “La risposta, che l’Ausl ha dato a questa richiesta più che legittima, non tiene conto sia delle esigenze delle famiglie ma soprattutto della professionalità dei medici – spiega Andrea Bertani – Sostenere, come ha fatto l’Ausl, che un servizio del genere non è necessario visto che può essere svolto dai medici di continuità assistenziale non è assolutamente sufficiente. Il medico di continuità assistenziale ha competenze certamente più orientate alla gestione delle patologie in età adulta che di quelle in età pediatrica. In più di certo non dà serenità alle famiglie visto che molto spesso il servizio di assistenza si concretizza, nei fatti, in un contatto telefonico, che non è il migliore dei modi per affrontare un malore di un bambino. Per questo si dovrebbe puntare ad un potenziamento della Continuità assistenziale con un vero e proprio servizio pediatrico sul territorio, assicurando così una migliore risposta ai bisogni e alle aspettative della popolazione”. Ecco perché nella sua interrogazione il consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle chiede alla Giunta di inviare l’AUSL a rivedere la propria posizione e ad integrare il servizio di Continuità assistenziale con un vero servizio pediatrico sul territorio. “Inoltre - conclude Andrea Bertani - sarebbe opportuno attivare per la stagione balneare in corso, presso il pronto soccorso di Cesenatico, un punto di assistenza pediatrica con la presenza di un medico 24 ore su 24 proprio per poter garantire una risposta alle esigenze di cura pediatrica dei residenti e turisti, considerato il grande afflusso dei mesi estivi, continuando a garantire di servizi di eccellenza per chi sceglie di trascorrere le proprie vacanze qui”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Salute

    Da Cesena a New York per combattere i tumori: ricercatrice in finale ai premi Issnaf a Washington

  • Salute

    L’influenza è alle porte, arrivano i primi vaccini: "Non solo bimbi e anziani, lo facciano anche i medici"

  • Cronaca

    Inaugura il nuovo Campus: "Cesena diventa a tutti gli effetti una città universitaria"

  • Cronaca

    In otto su una Punto "beccati" dalla Polizia Municipale: in tre proseguono a piedi

I più letti della settimana

  • Il "boss" di America Graffiti si butta anche nel mondo di manga e fumetti: in arrivo un grande store

  • Si scontra con un'auto e viene sbalzato dallo scooter: è in gravi condizioni

  • Sotto accusa le ronde: Forza Nuova denunciata per aver formato un corpo di polizia non autorizzato

  • Guidava con un tasso alcolemico da coma etilico: valore record a Cesena

  • "Uniti risorgeremo", il Manuzzi accoglie così il Cesena: e i bianconeri non deludono

  • Cambia la manovra antismog: forni a legna e barbeque, nessun rischio di spegnimento

Torna su
CesenaToday è in caricamento