Sede Hera, Pdl:"Nessuna lezione di coerenza e di serietà dal Pd"

Una nota al vetriolo inviata da Cappelli è una bordata dritta ai banchi della maggioranza. Al centro del dibattito c'è lo spostamento della sede del Servizio Ambientale di Hera

Redazione 28 luglio 2012

"Non accettiamo alcuna lezione di coerenza e di serietà da parte degli esponenti del Pd, che in qualità di partito di maggioranza relativa ha la responsabilità politica di aver concesso ad Hera di mantenere per oltre quindici anni i propri impianti presso le frazioni di Ponte Abbadesse e Rio Eremo, ben conoscendo i gravi disagi che tale scelta comportava per i residenti". Lettera al vetriolo dal Pdl verso il Pd con la firma di Riccardo Cappelli.

Annuncio promozionale

Al centro della diatriba c'è lo spostamento della sede del Servizio Ambientale di Hera. Nella nota di Cappelli si legge: "Non è una novità che, soprattutto in passato, l'Amministrazione comunale di Cesena abbia tenuto un atteggiamento eccessivamente tenero nei confronti di Hera, a volte anche dichiarando l'impossibilità di condizionarne le decisioni più importanti, sebbene nelle "poltrone" della società sedessero e siedano tuttora diversi esponenti della medesima area politica".
 
"E' comprensibile - prosegue - che ora, con l'avvicinarsi delle elezioni comunali, il Pd debba rivendicare qualche successo ai propri elettori della zona, ma è inaccettabile che per farlo si tenti di gettare discredito sull'impegno portato avanti dalle forze di opposizione in tutti questi anni, senza il quale i problemi legati agli impianti di Hera presenti nel quartiere Cesuola sarebbero lontanissimi dall'essere risolti".
 
"Chi ha seguito il dibattito in Consiglio comunale giovedì scorso, compresa l'interpellanza presentata sullo stesso tema, sa bene che il gruppo Pdl sostiene la decisione di trasferire rapidamente all'autoporto le attività oggi svolte in via Sorrivoli, in attesa che venga completata la nuova sede di Hera a Pievesestina. Il voto di astensione del Pdl ha riguardato invece la delibera con cui si è prorogata e modificata la convenzione tra il Comune e l'autoporto, e in fase di discussione (alla quale i signori Gazza e Soldati non hanno purtroppo assistito) è stato motivato con le nostre perplessità sulle funzioni attuali di questa infrastruttura cittadina, che nel corso del tempo è stata ridotta a poco più che un parcheggio per camion".

"Dopo l'estate, - conclude - una volta che la sede di Hera oggi presente in via Sorrivoli chiuderà finalmente i battenti, ci auguriamo che il quartiere Cesuola mantenga il proprio impegno nell'interesse supremo dei cittadini, che non necessariamente deve consistere - come qualcuno vorrebbe - nel fare da portavoce all'Amministrazione comunale e al Partito Democratico".
 

Riccardo Cappelli
hera

Commenti